APRI
IL
MENU'
Cronaca Nazionale
Bard (AO) - Al Forte la conferenza "Lupi confidenti: casi documentati, percezione e linee guida sulla loro gestione"
Organizzata dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta, Assessorato Agricoltura e Risorse naturali
Articolo di Maria Luciana Pronzato
Pubblicato in data 27/04/2022

Nell’ambito del progetto Life WolfAlps Eu, la Regione Autonoma Valle d’Aosta, Assessorato Agricoltura e Risorse naturali, organizza venerdì 29 aprile 2022 al Forte di Bard, la Conferenza tematica internazionale dal titolo Lupi confidenti: casi documentati, percezione e linee guida sulla loro gestione.

 

Convenzionalmente, un lupo è considerato confidente quando si avvicina ripetutamente e deliberatamente alle persone a una distanza inferiore ai 30 metri. 

 

Per i lupi confidenti gli esseri umani non rappresentano una minaccia ed essi si sono abituati alla loro presenza. Questo livello di adattamento non è problematico se i lupi rimangono a una certa distanza senza manifestare alcun interesse diretto nelle persone stesse.

 

Infatti, un certo grado di adattamento è vitale per gli animali selvatici che vivono nei paesaggi antropizzati. Ma quando l'abituazione, che è un processo adattivo, risulta forte, ossia quando i lupi si avvicinano ripetutamente alle persone a distanza ravvicinata o sembrano essere interessati alle persone, tale comportamento può diventare problematico e necessita di una corretta gestione.

 

La Conferenza farà quindi il punto sui casi finora documentati di lupi confidenti, sulla percezione della presenza del lupo nelle aree antropizzate e sulle misure più efficaci per una corretta gestione del fenomeno. L’evento potrà essere seguito in diretta streaming compilando e inviando il form a questo link.

 

Il progetto Life 18 Nat/It/000972 Life WolfAlps Eu, finanziato dalla Commissione Europea per il periodo 2020-2024 e dalla Fondazione Capellino (primo cofinanziatore del progetto dopo l’Unione Europea), ha come obiettivo il miglioramento della convivenza uomo-lupo a livello pan-alpino. Il progetto, coordinato dalle Aree Protette delle Alpi Marittime, si estende alle intere Alpi italiane, francesi, austriache e slovene e ai due corridoi ecologici, il corridoio appenninico e quello dinarico, che permettono la connessione delle popolazioni e vede la partecipazione attiva della Regione autonoma Valle d’Aosta, unitamente ad altri 19 partner italiani, francesi, austriaci e sloveni.

 

Il progetto mira a ottenere importanti risultati nel campo della tutela delle risorse naturali, ma ha anche ricadute economiche di rilievo a livello locale. Le risorse finanziarie sono destinate ad azioni di supporto agli allevatori, acquisto di sistemi di prevenzione, formazione tecnica, monitoraggio delle popolazioni di lupo, divulgazione e informazione.

 

Tra i suoi obiettivi, la creazione di squadre di intervento sul campo e sistemi di prevenzione efficaci, la definizione di linee guida di gestione del predatore a livello alpino e la messa in campo delle migliori pratiche per rendere compatibile la presenza del lupo con l’uomo.

 

Programma della Conferenza

 

Ore 9.00 - Benvenuto/Registrazione

Ore 9.30 - Saluti delle Autorità

Ore 10.00 - Lupi confidenti sulle Alpi: comportamenti, casi documentati e soluzioni gestionali in Francia, Slovenia, Austria e Italia

N. Drouet-Hoguet, R. Cerne, F. Knauer, F. Marucco

Ore 10.45 - Lupi confidenti in Italia

Piero Genovesi e Paola Aragno

Ore 11.10 - Coffee break

Ore 11.40 - Lupi confidenti in Europa – definizione, individuazione e gestione

Valeria Salvatori

Ore 12.05 - Lupi confidenti - focus in Germania e linee guida LCIE

Ilka Reinhardt

Ore 12.30 - Pausa lavori

Ore 14.00 - Lupi confidenti in Valle d’Aosta

Paolo Oreiller e Christian Chioso

Ore 14.30 - Tavola rotonda sui lupi confidenti

modera Valeria Salvatori

 

COMMENTA L'ARTICOLO
Altre notizie di
Cronaca Nazionale