APRI
IL
MENU'
Cronaca
Torino. L’aperitivo Solidale si sorseggia a “La Cantinella”
Un’iniziativa positiva patrocinata dal progetto “Oltre l’Oca”
Articolo di Francesco Rossa
Pubblicato in data 10/07/2022

E’ ormai da qualche anno, ancor prima della pandemia  e dell’aggravamento della situazione economica, anche causata dall’effetto guerra, che è mutata la composizione sociale della nostra città. Autorevoli osservatori hanno parlato “dell’altra Torino che soffre”.

In primis l’ex arcivescovo Nosiglia, seguito da analisti e ricercatori.

Si tratta di quello strato, purtroppo non marginale di persone che hanno sempre condotto una vita all’insegna del lavoro e dell’indipendenza economica. Poi, a causa della perdita dell’impiego, del sopraggiungere di malattie, della vecchiaia incipiente e senza adeguata assistenza famigliare, sono proliferati questi casi emblematici di povertà.

Persone che, oltretutto non hanno l’abitudine di chiedere, di sbraitare sulle strade, perchè conservano alto il senso della dignità.

La nostra città, pur all’avanguardia per la sensibilità sociale, si è trovata inadeguata verso la nuova emergenza.

Le molte associazioni ed organizzazioni private e religiose, che operano sul territorio, sono protese a seguire ben altre  problematiche classificate e note al grande pubblico.

Per colmare questo vulnus ci ha mirabilmente pensato un ‘associazione che raggruppa persone fisiche sensibili e ben motivate. Ma ricorriamo alla loro presentazione e testimonianza.

“Il progetto “Oltre l Oca” è nato all’interno del Capitolo Oltrepò Bni e coinvolge 46 persone tra professionisti ed imprenditori, che hanno uno sguardo per le situazioni di fragilità e che vogliono lasciarsi coinvolgere”.

Qual è lo scopo del loro operare?

“Si opera sul territorio locale in aiuto a quelle persone che conducevano una vita normale e improvvisamente si sono trovate in stato di bisogno e povertà. Anziani soli, persone che avevano un lavoro e si trovate senza o  che hanno avuto un brusco arresto di percorso per malattia , lutti o altre cause”

Qualche notizia sul nome, un pò originale del progetto?

“Oltre l Oca” si chiama così perché la forza del Volo delle Oche che migrano verso paesi caldi , sta nel gruppo, il gruppo sviluppa solidarietà al suo interno motivandosi e all’esterno , aiutando chi ne ha bisogno.”

Per trascorre un momento di serenità e rivolgere un aiuto concreto a chi si trova in uno stato di necessità, questi benemeriti, di concerto con l’enoteca La Cantinella, la boutique del vino di via Frejus,1 a Torino, Martedì 12 luglio dalle 19 alle 21, organizzano un Aperitivo solidale.

Si tratta di un simpatico incontro che presenta varianti di partecipazione: dallo stuzzichino,  allo stuzzichino con degustazione, ,all’abbondanza di libagioni  e degustazioni.

Il 50% del ricavato verrà devoluto al progetto.

E’ una modalità giocosa per aiutare il prossimo, senza dimenticare  la qualità delle degustazioni selezionate, con vini  locali e internazionali di prim’ordine.

In un periodo pre vacanziero, un ripasso sulle delizie di casa nostra è oltremodo allettante, senza dimenticare coloro che non hanno questa possibilità

E gradita la prenotazione:

 

La Cantinella

Via Frejus 1/F,
10193 Torino.

Tel. +39 0119342615
Mail: info@lacantinellavini.com

 

COMMENTA L'ARTICOLO
Altre notizie di
Cronaca