Biliardo - Silvano Cicuti sigla il settimo Memorial Luigi Lentini
I Magnifici 4 Consagno, Soresini, Cicuti e Grazzini con Margherita Lentini, Presidemte del Free Time

Concluso alla "Lentini's home" il torneo nazionale a scelta d'acchito

CARMAGNOLA (TO) – Silvano Cicuti (Olona 96) ha vinto la sesta edizione del Memorial Luigi Lentini, torneo a scelta d’acchito organizzato dal Free Time di via Susa 16.

Il Torneo, che il Patron Gianluigi Lentini dedica al ricordo indimenticabile di suo padre,ha portato nel prestigioso Club le migliori stecche del Circo Verde nazionale che hanno risposto, d’altronde come ogni anno, al richiamo del grande Campione che oggi si sta affermando sui tavoli del biliardo sportivo  dopo la luminosissima carriera calcistica.

Simone Soresini, alla prima partecipazione a questa affascinante kermesse, ha conquistato un pregevole “argento” al termine del match clou che ha entusiasmato la platea, numerosa e competente, che ha apprezzato e sottolineato le giocate di ambedue i finalisti: il biliardo con la B maiuscola è quello che Silvano Cicuti e Simone Soresini hanno messo “sul tavolo” dando il meglio di sé. 

L’altissima caratura del podio è un’ulteriore conferma della qualità espressa dai partecipanti; sul terzo gradino ritroviamo, infatti, Vincenzo Consagno, figlio d’arte e portacolori dell’Accademia Biliardi che porta il nome di famiglia, e Ivo Grazzini , savonese del Centro Biliardo, quest’ultimo un sempreverde del circuito che mantiene un invidiabile plafond di rendimento.

Ma lo spettacolo non è mai mancato, fin dalle batterie di qualificazione; nel prosieguo, inoltre, delle posizioni a ridosso della “zona coppe” ritroviamo illustri firme quali Daniel Lopez e Riccardo Valloni (Palabiliardo Rho), Roberto Giordanino del Borgonuovo di Settimo Torinese e Andrea Quarta, alfiere del Gritty Bardonecchia e appena dopo, fra gli altri, Marco Sala, Angelo Poggi, Pietro Cavallini ed il “nostro” Giancarlo Cavazzana.

Praticamente molti titolati rappresentanti del Gotha biliardistico nazionale. Al Patron Gigi Lentini va quindi il grande merito di ripetere (a nostro avviso migliorandosi) la perfetta organizzazione della manifestazione in ogni dettaglio per mettere i giocatori nelle condizioni per esprimere al meglio il loro valore.

Questa la conclusione del torneo nazionale che è stato abilmente condotto in porto dal direttore di gara Francesco Atzeni che si è avvalso della collaborazione “ai tavoli” degli arbitri Renato Postir, Nunzio Bruno, Antonio Scaturro e Pier Mario Gallizio, quest’ultimo “giacchetta nera” della finalissima.

Il segretario regionale Fibis Massimo Calleri è intervenuto alle fasi conclusive del torneo conducendo, al termine della kermesse, il protocollo di chiusura dopo l’introduzione del direttore di gara. Alla consegna dei trofei, di pregevole fattura, sono intervenute Margherita Lentini, Presidente del sodalizio sportivo carmagnolese, la graziosissima Rosy,  Rebecca e Nicolas,  sorella e figli del Campionissimo “Gigi”.

(Nelle immagini dall'alto a sx Silvano Cicuti e Simone Soresini al tiro - il segretario regionale Fibis Massimo Calleri con il Patron Gigi Lentini - Gigi Lentini con arbtri e direttore di gara - Margherita premia Sivano Cicuti - Simone Soresini premiato da Nicolas - Rebecca premia Ivo Grazzini - Vincenzo Consagno premiato da Rosy)

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 15/06/2015