Thomas "Hitman" Hearns,l'artista del Flicker Jab

Uno dei più importanti pugili dell'età moderna,diventò il primo della storia della Boxe a vincere cinque titoli mondiali in cinque categorie differenti

Il nome di Thomas Hearns rievoca alla mente alcune delle pagine più significative e tecniche della boxe moderna. Ha avuto una carriera di tutto rispetto, dove in pochi anni è riuscito ad essere incisivo per la storia della Nobile Arte. Debutta come pugile amatoriale nel 1977 raggiungendo il ragguardevole risultato di 155 vittorie e 8 sconfitte.

Nello stesso anno passa al professionismo, dove sotto la sapiente guida dell'allenatore Emanuel Steward, ha l'occasione di incontrare e battere grandi campioni come Pipino Cuevas, Wilfred Benitez e il grande Roberto Duran. Proprio battendo Cuevas nel 1980 si laurea campione del mondo WBA riuscendo a difendere il titolo per ben tre volte.

Ma dopo un regno durato 32 vittorie e nessuna sconfitta arriva la prima battuta d'arresto:in occasione di un match di riunificazione delle corone WBA e WBC perde contro un altro grande talento,ovvero Sugar Ray Leonard.

Fu il primo pugile a battere Roberto Manos De Piedra Duran nel 1984 in un match drammatico entrato negli annali  del pugilato. Risale al 1985 il memorabile match contro The Marvelous Marvin Hagler.

L'incontro fu molto sentito da entrambi i pugili e fin dai minuti iniziali dei primi round si assistette ad una vera e propria guerra. Hagler rimediò nella prima ripresa una frattura alla mano destra ma ciò non lo fece desistere dal continuare.

Hearns iniziò bene, mostrando una boxe molto tecnica ed intelligente che però non bastarono ad evitare una sconfitta che giunse per KO al terzo round.

Nel 1987 incontra il pugile argentino Juan Domingo Roldan, riuscendo ad avere la meglio su di lui a quarto round e conquistando così la corona WBC dei massimi leggeri che però perderà l'anno seguente. Nel 1991 conquistò il titolo dei medi WBA contro Virgil Hill che perderà nella difesa contro Barkely pochi mesi dopo.

Appende i guantoni al chiodo nel 2006, a 48 anni. Nel corso della sua prestigiosa carriera ha accumulato venti vittorie ai danni di pugili che erano o che sarebbero diventati campioni mondiali.

Diventato fonte di ispirazione per numerosi pugili delle generazioni successive, Hearns è famoso anche per aver sviluppato la tecnica dei flicker jab,ovvero la particolare abilità di saper cambiare spesso l'angolo di tiro dei suoi diretti.

Questa sua particolare abilità rendeva spettacolare ogni suo incontro che compensava con una tecnica sopraffina. E' alto 1'85,altezza decisamente sopra la media per pugili della sua categoria. Era dotato anche di un notevole allungo grazie all'inusuale lunghezza delle sue braccia.


Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/06/2015