Il Natale dei motociclisti

Domenica 20 dicembre motoraduno dei Babbo Natale a Leinì (TO)

Si è svolta domenica 13 dicembre la tradizionale maratona “Un Babbo Natale in forma”, una corsa non competitiva a scopo benefico che ha visto sfilare centinaia di uomini di rosso vestiti per le vie torinesi. La destinazione finale è l’ospedale Regina Margherita, dove i partecipanti avrebbero portato gli auguri e un po’ di calore umano ai bambini malati in cura presso l’ospedale.

Anche i motociclisti hanno fatto la loro parte, dandosi appuntamento alle ore 9 al Mirafiori Motor Village di piazza Cattaneo per dare vita ad un simpatico carosello di piloti e passeggeri con il vestito rosso, cinturone e stivali e con il cappello da Babbo Natale attaccato al casco. Anche gli amanti delle due ruote hanno voluto portare gli auguri di Natale ai bambini per il sesto anno consecutivo, e hanno quindi partecipato con moto e scooter di qualsiasi modello. L’unico vincolo? Essere vestiti come il grosso e simpatico signore che porta i regali ai bambini.

È stata una simpatica occasione per stare insieme e scambiarsi gli auguri di Natale, oltre che per fare del bene, infatti alla partenza i motociclisti sono stati accolti con panettone, musica e bevande calde, e all’arrivo hanno pranzato insieme con piatti colmi di polenta e salsiccia. All’ospedale pediatrico i bambini sono stati molto contenti di vedere così tanti Babbo Natale che portavano loro dei regali, e anche tra i “portatori di doni” c’è stata un po’ di commozione nel vedere che quel piccolo gesto ha reso felici così tanti bimbi.

Per domenica 20 dicembre l’associazione “Motociclisti per la solidarietà” ha organizzato un raduno a Leinì in collaborazione con la Pro Loco. Alle ore 9 i piloti si ritroveranno tra l’Auchan e il Mc Donald di corso Giulio Cesare per partire in direzione Leinì dove, alle 10 in piazza Primo Maggio, li aspettano gli addetti del Comune che consegneranno loro i doni da distribuire ai bambini. È previsto un piccolo rinfresco con tè caldo e panettone.

Si valuta la possibilità di portare i piccoli a fare un breve giro a bordo delle moto addobbate a festa, in seguito ci sarà un pranzo e poi di nuovo tutti in sella al proprio mezzo per spostarsi verso Rivalta, dove Autobox e il motoclub The Ogres hanno organizzato il terzo “Bikers & Motor winter”, un concerto con una band affermata tra i motociclisti.

Queste occasioni mitigano la credenza popolare che vede il centauro come un uomo rude, freddo e violento, presentandocelo invece come attento ai bisognosi ed in particolare ai bambini.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 15/12/2015