Pianeta Juve - Pronto riscatto dei bianconeri che affondano l'Atalanta

L'Analisi di Marco Rabellino

Un primo tempo grintoso dei bianconeri porta al riscatto dopo la sconfitta di Genova.

Al minuto 11' Higuain entra in area e mette in mezzo per Mandzukic che viene anticipato da Sportiello. Al 15' Alex Sandro dribbla due giocatori atalantini e poco prima di entrare in area calcia a giro sul primo palo e sigla l'1-0 juventino. Al 17' Higuain imbeccato da Pjanic in contropiede perde l'attimo per il tiro e si fa respingere il tiro. Pochi secondi dopo, Pjanic dall'angolo trova Rugani che di testa raddoppia.

Ancora Pjanic su punizione trova la pronta risposta di Sportiello che nega il 3-0. A fine primo tempo la Juve come spesso capita cala il ritmo e subisce gli avversari, l'Atalanta tenta prima con un tiro da fuori di Freuler respinto da Mandzukic e poi ancora con Gomez a giro nuovamente respinto da Mandukic in versione difensore. Al 62' Lichsteiner si smarca bene, crossa in area, palla ribattuta dai difensori e Marchisio da fuori area trova la deviazione di Sportiello. Sull'angolo Pjanic trova Mandzukic che di testa insacca il 3-0. All'80' arriva il 3-1 nerazzurro con Freuler. D'alessandro crossa in area per Freuler che di destro mette alle spalle di Buffon.

Nonostante il gol subito, la partita è stata bella, divertente più di altre in questa stagione.

Il migliore è stato Mandzukic, salva due volte la porta in pochi secondi ed arriva sempre per primo su tutti i palloni inseguiti, anche su alcuni impossibili. Recupera molti palloni e segna anche il terzo gol di testa che chiude la partita.

Tra i migliori Alex Sandro che segna il primo gol con tiro a giro a fil di palo dopo aver dribblato due avversari; aggredisce la fascia come pochi riescono a fare e si rende molto pericoloso in alcune azioni. Dopo il gol mostra una maglietta in onore della chapecoense, squadra vittima dell'incidente aereo in Colombia.

Anche Pjanic offre alla squadra una buona prestazione. Buoni movimenti, ci prova un paio di volte su punizione e ha una buona visione di gioco con dei bei passaggi effettuati per i compagni.

Daniele Rugani è un altro che ha offerto una buona prestazione coronata con il gol del 2-0. Non si fa superare ed effettua buoni interventi dimostrando che sta crescendo bene seguendo le orme dei migliori difensori che ha accanto.

Khedira resta un giocatore importante nel centrocampo bianconero come anche Marchisio, attaccano e difendono non facendo allungare troppo la squadra nelle due fasi.

Sturaro nel complesso esegue una buona partita ma alcuni errori banali e scelte azzardate non permettono di metterlo tra i migliori. Lo stesso vale per Higuain, che a volte offre dei numeri impressionanti e a volte sbaglia tempi e passaggi che da un attaccante non ti aspetti. Forse dovrà trovare la giusta forma ancora visto che in estate era lievemente sovrappeso. Le qualità le ha e col tempo usciranno pure i gol.

Battere l'Atalanta era importante viste le vittorie delle inseguitrici e ora non bisogna accontentarsi in vista del derby, partita sempre sentita tra i tifosi, che vede le due squadre nella parte alta della classifica. Ma prima c'è l'ultima di Champions per confermare il primo posto con la Dinamo Zagabria, dove potrebbe rivedersi Paulo Dybala in campo dopo tante settimane di assenza.

 

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 06/12/2016