Pianeta Juve - Genova: la corazzata bianconera ... affonda i Doria

L'Analisi di Marco Rabellino

La Juventus oltrepassa anche la sfida con la Sampdoria a Genova con una vittoria, anche se la qualità di gioco la squadra bianconera l'ha lasciata a Vinovo. Molti errori su tutti i fronti e mister Allegri furioso come poche volte lo si è visto.

Nei primi minuti Dybala imbecca Higuain che di prima calcia in mano a Puggioni.

Sul fronte opposto Quagliarella calcia fuori mettendo paura a Buffon.

Al 7' Mandzukic fa correre Asamoah sulla fascia che crossa in area, il più lesto è Cuadrado che centra il bersaglio grosso portando in vantaggio i bianconeri.

Al 16' Torreira sbaglia la deviazione su cross di Cuadrado mettendo in difficolta Puggioni che respinge corto, ma né Higuain, né Mandzukic riescono nel tap-in.

Passano 20 minuti di noia al Ferraris con nessuna occasione potenziale e al 36' Bruno Fernandes calcia da fuori area e trova la parata in due tempi di Buffon.

Al 45' Higuain ha un'altra occasione. Il Pipita raccoglie il passaggio di Pjaca, scarta Silvestre, calcia  in porta e trova la bella parata di Puggioni.

In pieno recupero ci prova Quagliarella a cercare il pareggio doriano con un tiro da fuori area che viene smorzato dal portiere bianconero.

Al 65' Schick viene atterrato in area, con intervento regolare sul pallone, da Asamoah che sventa una buona occasione per i blucerchiati.

Al minuto 83 praet scappa via sulla fascia mette in mezzo, Quagliarella controlla in area ed in rovesciata mette alto sopra la traversa.

Una partita non esaltante con la Juventus che domina nella prima mezz'ora e poi subisce il ritorno nel secondo tempo della Sampdoria. Molte occasioni gettate al vento da tutto il reparto offensivo. Ma anche molti passaggi errati e costruzione del gioco che non riesce a finalizzare.

Higuain si batte ma sbaglia almeno due occasioni facili e continua il suo digiuno in campionato.

Mandzukic anche si batte ma non eccelle come spesso fa venendo marcato bene da Sala. Pjaca fa arrabbiare Allegri per la sua sufficienza nel gioco. Sbaglia passaggi importanti e viene anche mal servito dai compagni. Anche Khedira partecipa alla festa del “non gioco” con passaggi errati quasi come se fosse stanco.

Un'ottima partita la gioca Asamoah, centra il cross giusto che trova la testa di Cuadrado e salva su Schick.

Non si capisce per quale motivo in alcune partite i bianconeri giocano fino a segnare il primo gol e quasi sembrano accontentarsi. Non è la prima volta che capita in questa stagione che la Juve giochi male e che dopo essere passati in vantaggio si limitino a gestirlo sprecando anche molte occasioni.

Un giocatore come Higuain dovrebbe segnare ad occhi chiusi una volta davanti alla porta me da qualche partita sembra che abbia messo gli occhiali sbagliati e che non veda la porta.

Comunque sia , oltre ai tre punti portati a casa, Buffon sigla un primato in casa Juve, superando boniperti nella classifica dei minuti giocati nella Juve.

Sperando che la pausa per le nazionali riporti energie a quei giocatori che sono sembrati un po' spenti in quest'ultimo periodo.

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/03/2017