Cosa c' in una casa (di Casorati)
foto E. Obiso / G. Costa / Archivio Casorati

Assonanza a parte, dodici essenziali scatti di Enzo Obiso, in mostra alla Galleria Guido Costa, da oggi (vernice alle 18,30), narrano la dimora-studio del pittore Francesco, morto nel 2013

Nel solco d'un'illustre tradizione, sulle orme, tra gli altri, di Luigi Ghirri e dei suoi scatti - in quel caso, però, a colori - all'atelier bolognese di Giorgio Morandi, Enzo Obiso, direttore di Phos, con la diafana nettezza quasi minimalista di dodici fotografie in bianco-e-nero (tecnica di cui egli è indiscusso maestro), realizzate nel 2013, anno della morte di Francesco Casorati, racconta con stile iconico limpido, preciso e impeccabile, "per sottrazione", la silente assonante casa-studio dell'artista, e con essa l'uomo-autore che la abitò e visse: "luogo dell'esserci, isola nascosta nel fluire discontinuo del centro-città", citando le parole del testo esplicativo. Le si vedrà in mostra negli spazi di via Mazzini a Torino, stessa strada della dimora-laboratorio del pittore subalpino, come del padre Felice e della madre Daphne Maugham; sì, l'evento si svolge infatti alla Galleria GuidoCosta Projects (il cui titolare ha giustappunto pensato e voluto dedicare questa esposizione all'amico scomparso), da stasera, martedì 13 giugno - con vernice a partire dalle 18 e 30 -, sino al 17 del mese (numeri significativi...). S'evocano atmosfere e momenti passati, che tornano presenti grazie all'intensa semplicità apparente delle immagini (pregiate stampe ai sali d'argento, formato 30x40 cm., in edizione limitata di soli dieci esemplari), tinteggiate di tutte le tonalità del grigio, dalle più chiare e brillanti alle più cupe o sfumate. Forse dopo la Notte o l'Eclisse d'Antonioni. Attraverso una ricerca proustiana. Alla riscoperta della contemporaneità smarrita. (c.s./e.s.l.)

E. Obiso, 'La casa di Francesco', lo studio, Torino, 2013, foto b/n © l'autore / G. Costa / Archivio CasoratiE. Obiso, 'La casa di Francesco', strumenti per l'incisione, Torino, 2013, foto b/n © l'autore / G. Costa / Archivio Casorati


Enzo Obiso

"La casa di Francesco"

Mostra fotografica personale

a cura di Guido Costa

con la collaborazione di Paola Zanetti Casorati

     

Dal 13 al 17 giugno 2017

 

Inaugurazione

martedì 13 giugno - ore 18,30



foto © aut./PHOS

© GuidoCosta Projects

GuidoCosta Projects

Contemporary Art Gallery

Via Mazzini, 24 – Torino

 

Orario: tutti i giorni, esclusi festivi

dalle 15,00 alle 19,00

 

Info: 011-8154113

 

www.guidocostaprojects.com

www.guidocostaprojects.com/obiso

 

www.enzoobiso.com

 

www.phosfotografia.com

 

Le immagini a corredo dell'articolo

riproducono due fotografie b/n

(relative allo studio e agli strumenti per l'incisione)

delle serie "La casa di Francesco" (2013) di Enzo Obiso

© l'autore / G. Costa / Archivio Casorati ;


qui sopra, a lato, scorcio dell'atrio della sede del Centro Phos

in via Vico a Torino

foto © aut. / PHOS - Centro Polifunzionale per la Fotografia e le Arti Visive

 

per i collegamenti interattivi nel testo

© Archivio L. Ghirri / BolognaToday / Arte2000 / Espoarte

 

 

link al precedente articolo il bianco più nero
relativo alla mostra personale di Andrea Palmucci
presso il Centro PHOS di Torino : 

link all'articolo Riflettendo su una vetrina della Quinta
relativo alla mostra retrospettiva monografica su Lisette Model
presso il Centro PHOS di Torino : 

link all'articolo Ombre di luce
relativo alla mostra personale di Jacob Aue Sobol
presso il Centro PHOS di Torino : 

link all'articolo Sfocando controluce
relativo alla mostra personale di Michael Ackermann
presso il Centro PHOS di Torino : 

 

© 2017 CIVICO20NEWS - riproduzione riservata

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 13/06/2017