la Biennale di Venezia 2018
Natalie Portman

Vox Lux con Natalie Portman

Un importante contributo di Gianni Convertini alla Mostra di Venezia,

Foto di Debora Convertini e Gianni Facca.

Natalie Portman incanta la mostra del cinema di Venezia con Vox Lux.
L'attrice premio Oscar, è presente alla Mostra del cinema di Venezia con «Vox Lux» in cui interpreta una popstar scampata da ragazzina a una strage in una scuola. Nella pellicola si affronta il delicatissimo tema dei  «sintomi psicologici» che restano dopo lo choc di una violenza che sappiamo potere scoppiare da un momento all'altro: Irriconoscibile Natalie.

Trucco pesante, capelli neri corti striati d’argento, un serpente tatuato sul braccio. Il mestiere della popstar può essere maledetto. Accade in Vox Lux del giovane Brady Corbet, che tre anni fa esordì proprio alla Mostra di Venezia con The Childhood Of A Leader, premiato a Orizzonti per la migliore regia.
Grande interpretazione della Portman, film da non perdere.


 A proposito del suo ruolo nel film la Portman dice: “Mi è piaciuto moltissimo interpretare questo personaggio, la sceneggiatura era scritta in modo così intrigante.... La possibilità di recitare una pop star era un sogno.

Cantare la musica di questa cantante è importante. Sia ha anche una passione per il ballo e la trovo davvero fantastica era bellissimo recitarlo. Il cigno nero era un film completamente diverso su ogni aspetto, qui abbiamo un ambiente molto libero creato da Brady.”

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 09/09/2018