Weekend di musica alla Tana dei Lupi di Pinerolo (Torino)

Con gli Oronero e gli inediti di Elfo Vittorio Chiarenza sabato 25 e con «la storia del rock» dei Vieta venerdì 24 gennaio

Gli Oronero, storica band tributo a Ligabue nata nel 2002 con centinaia di concerti alle spalle, tornano alla Tana dei Lupi sabato 25 gennaio. Da “Leggero” a “Certe Notti”, i rockers capitanati da Luigi Bruno proporranno oltre due ore di spettacolo senza interruzioni per catapultare il pubblico nel mondo di un artista del quale la band ha ricercato tutto: dai suoni alla strumentazione, dalla vicinanza vocale agli arrangiamenti.

Gli Oronero sono: Luigi Bruno (voce), Francesco Re (chitarra), Valerio De Nicolo (basso), Piersandro Adorno (tastiere), Edoardo Luparello (batteria), Christian Gazzetta (chitarra).

In apertura Elfo Vittorio Chiarenza, polistrumentista e cantante torinese, già tastierista dei Kinds of Magic Queen Tribute Band, che presenterà in versione semiacustica il suo nuovo album "Back to Reality", pubblicato ad aprile con brani composti, suonati e registrati interamente da lui. Sound caldo e testi rigorosamente in inglese.

Venerdì 24 gennaio la band pinerolese Vieta accompagnerà il pubblico della Tana dei Lupi in un viaggio esplorativo e ricostruttivo nella storia del rock.

Eagles, Queen, Eric Clapton e Police sono alcuni degli artisti che i Vieta ritengono fondamentali per illustrare l’evoluzione negli anni di un genere musicale che è già storia.

Anche la band è storica: la prima formazione, attiva per un decennio, è degli anni Settanta.

Ora i Vieta sono: Miky Rissolo (chitarra e voce), Silvio Cortassa (batteria e voce), Carlo Buratti (basso) e Claudio Zoppi (tastiere).

Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito.

Per informazioni: Angela Pastore Marketing & Communication - mob. +39 349 4432339 www.angelapastore.com

 

La Tana dei Lupi

Via Saluzzo 71, Pinerolo (TO) Info e prenotazioni: 347 057 0073

https://www.facebook.com/latanadeilupipub/

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 21/01/2020