Gianni Costanzo presenta “Terra mia”, una canzone di denuncia ma anche d’amore per la Calabria

Già disponibile sulle principali piattaforme di vendita digitale e di streaming

  “Terra mia” è un grido di denuncia ed una dichiarazione d'amore che Gianni Costanzo dedica alla Calabria, ma anche all’intera nazione in seguito all’epidemia che ha colpito il nostro Paese.

Come una donna ferita, con fierezza ed ostinata speranza, la terra prova a risollevarsi richiamando all'amore ed alla bellezza verso chiunque voglia amarla davvero e prendersi cura di lei.

Si tratta dunque di un invito alla speranza, che si è voluta condividere a maggior ragione in un momento tanto difficile, come quello attuale.

La canzone è in chiave pop melodica con un pizzico di malinconia scandita dal sassofono che caratterizza l’intera composizione.

Il singolo è stato estratto dal disco “Sette”, prima pubblicazione del cantautore Gianni Costanzo, che vanta le collaborazioni con la cantante Rosa Martirano, Antonio De Luise al basso, Andrea Paternostro al sassofono, Giovanni Brunetti al pianoforte, Fabio Lizzani alla batteria ed Alessandro Guido alla chitarra.

Gianni Costanzo ha anche fondato il gruppo “Be Jazz Trio” insieme ad Andrea Infusino, chitarrista, e Danilo Blaiotta al pianoforte.

Nel 2010 ha partecipato a “Orsara Jazz Festival” frequentando le lezioni di canto e musica d'insieme della Maestra Anna Lisa Kirby.
 

BY

  

 

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/04/2020