Coronavirus in Piemonte. Aumentano iguariti e diminuiscono i ricoveri. In consiglio regionale prende il via sottocommissione per avvio di indagine conoscitiva su gestione del Covir-19

AGGIORNAMENTO DEL 27 GIUGNO: Il dato nazionale

La situazione delle ultime 24 ore in Piemonte consolida la tendenza di stabilità dei contagi con il proseguo delle guarigioni e dei minori ricoveri ospedalieri. L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 24.334 (+156 rispetto a ieri), così suddivisi su base provinciale: 2911 (+15) Alessandria, 1419 (+15) Asti, 812 (+2) Biella, 2285 (+6) Cuneo, 2196 (+22) Novara, 12.600 (+87) Torino, 1028 (+8) Vercelli, 929 (+0) Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 154 (+1) provenienti da altre regioni.

Altri 1.315 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.

Risultano 6 i decessi di persone positive al test del Covid-19, di cui al momento registrati nella giornata di ieri (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è di 4077 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 673 Alessandria, 253 Asti, 208 Biella, 393 Cuneo, 363 Novara, 1.798 Torino, 219 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 38 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte.

Sono 31.311 (+15 rispetto a giovedì, di cui 13 asintomatiche; dei 15: 5 contatti di caso, 8 screening e 2 con indagine in corso) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivise su base provinciale: 4063 Alessandria, 1874 Asti, 1045 Biella, 2853 Cuneo, 2787 Novara, 15.875 Torino, 1321 Vercelli, 1136 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 261 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 96 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 14 (-1 rispetto a giovedì), mentre i  ricoverati non in terapia intensiva sono 307 -9.

Le persone in isolamento domiciliare sono 1264.

I tamponi diagnostici finora processati sono 406.121, di cui 222.660 risultati negativi.

Dopo un lungo confronto è stata raggiunta un’intesa in consiglio regionale per l’avvio dell’indagine conoscitiva sulla gestione dell’emergenza Covir- 19. Nel merito sarà insediata una sottocommissione, nell’ambito della commissione Sanità del Consiglio regionale, presieduta da un consigliere della minoranza.

Il dato nazionale

Sono 259 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati ieri in Italia e i morti sono 30.

Il numero totale di positivi è di 17.638, quello dei deceduti è pari a 34.708, il numero di guariti è salito a 187.615 (con un incremento di 890), il numero di ricoverati con sintomi è pari a 1.386 (-129 su ieri), quello dei ricoverati in terapia intensiva è 105 (+2 su ieri), quello delle persone in isolamento domiciliare 16.177 (-508 su ieri).

Le regioni con 0 casi sono oggi Basilicata, Valle d'Aosta, Sardegna, Provincia autonoma di Bolzano e Sicilia.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 27/06/2020