Cronaca dai quartieri di Torino - Giardino Vannucci: urge il potenziamento dell'illuminazione

Presenti altresì problemi alla cancellata e la pulizia dell'area

Paolo Biccari, Presidente dell’Associazione Giustizia & Sicurezza, risponde all’appello dei cittadini che hanno segnalato problemi di sicurezza nel giardino Vannucci di via Venaria. Ne è seguito il consueto sopralluogo che ha messo in luce la presenza di alcune precarietà come l’illuminazione scarsa:

“I lampioni sono completamente coperti dai rami degli alberi, altri illuminano parzialmente zone inutili, con il risultato che l'area verde nelle ore serali risulta con diversi punti troppo bui. Inoltre abbiamo constatato che la pavimentazione ha diversi tratti disconnessi, pericolosa per i tanti bambini che giocano nel parco ed in ultimo abbiamo rilevato la cancellata parzialmente rimossa e pericolosa ed uno spazio inutilizzato molto sporco”.

Biccari ci ha informato di aver provveduto immediatamente alla segnalazione alle istituzioni chiedendo immediati interventi necessari per poter rendere nuovamente sicura l'area:

“Abbiamo altresì interpellato Amiat per conoscere i tempi dei passaggi effettuati nell'area verde. Le famiglie con bambini delle periferie meritano maggiore rispetto ed aree verdi sicure e pulite".

Ancora il problema della potatura, nel dettaglio quella degli alberi di piazza Villari, ha prodotto le rimostranze dei residenti:

“In particolar modo – ha riferito Biccari - l'albero presente su via Borgaro angolo via Foligno in direzione Borgaro ha i rami che coprono la lanterna semaforica.

Crediamo che, nonostante le poche risorse economiche a disposizione, il comune debba produrre interventi urgenti soprattutto in casi come questo dove la sicurezza dei cittadini è messa a repentaglio”.

Hanno fatto seguito le mail inviate al verde pubblico, all'Assessore Unìa ed alla polizia municipale:

“Speriamo in un intervento rapido soprattutto per rendere visibile il semaforo perché da esso dipende la sicurezza dell’incrocio ".

Sicurezza ancora all’ordine del giorno in corso Toscana all’intersezione con corso Lombardia:

“L’incrocio è pericoloso per gli automobilisti che svoltano a sinistra verso corso Lombardia da corso Toscana.

Riteniamo opportuno l'inserimento della corsia riservata alla svolta e della lanterna semaforica relativa temporizzata.

Nel tempo gli incidenti avvenuti in questo incrocio sono stati numerosi come pure quelli evitati per poco.

Per noi la sicurezza di tutti i cittadini è importante: abbiamo scritto alle istituzioni chiedendo immediata attenzione al problema con un pronto intervento che ponga fine al pericolo”.

Con Paolo Biccari, presidente dell'associazione Giustizia & Sicurezza, prosegue l’indagine sulle precarietà constatate sul territorio e che ancora troppe volte subiscono ritardi che vogliamo attribuire alla lentezza burocratica piuttosto che alla disattesa applicazione della più volte invocata scala delle priorità che non riscontra particolari favori da parte dell’amministrazione comunale.

 

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 30/07/2020