Golf a Bardonecchia

Il coronavirus induce a preferire la montagna per il distanziamento.

Bardonecchia, si riempie con i pendolari del week end, in attesa dell’affollamento previsto ad agosto dal sindaco Avataneo, il quale ha modificato l’assetto urbanistico delle strade per creare nuovi parcheggi.

Durante la settimana è piena di giovani.

Le ragazze sono quasi tutte in hot pants, emulate da alcune mamme che osano, ma non reggono il confronto.

Sono frequentatissimi il T.C. Tennis Tein e la Scuola Tennis Chamois.

Una élite la incontri tutte le mattine al Golf Club di Pian del Colle, dove operano i maestri Marta Cagnacci e Marco Hofer, contenti di vedere quest’anno sul green anche i giovanissimi.

Venerdì pomeriggio, la presidentessa del Golf Club, Elsa Begnis, ha premiato i vincitori del tradizionale torneo annuale, di cui riportiamo in allegato la classifica,  che ha visto anche 5 juniores tra gli 8 e i 13 anni.

Il golf non è uno sport per tutti, né da tutti.

Stupisce quindi sentire parlare questi ragazzi di bunker, par ed handicap con una serietà che non ti aspetteresti.

Ti chiedi allora se affronteranno anche la vita con lo stesso rigore e, se ti lega a qualcuno di loro un sentimento di familiarità, ti si gonfia il petto di orgoglio nel dire: “Io sono il padre di… Io sono il nonno di…“.

L’avvenire è dei giovani. Aiutiamoli, quindi, perché possano aiutarci quando ne avremo bisogno, perché questo momento arriverà anche per noi. Si vales, valeo.

armeno.nardini@bno.eu

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 01/08/2020