Signori si nasce, ma… la camicia? Pagine da sfogliare con cura

Ogni vita è una storia e ogni storia da tramandare dovrebbe essere custodita dalle pagine di un libro.

Tutte le vite sono cosparse di svolte, di spigoli, di prove da superare, di sconfitte e di vittorie, di simpatici momenti, di passioni, di imprevisti, di avventure. Alcune molto particolari, dense e compresse di opportunità che si tramutano in durissime vicende che toccano l’anima passando dal cuore.

“Signori si nasce, ma… la camicia?” È l’enigmatico titolo del primo libro autobiografico che descrive il funambolico percorso della vita di Paolo Favaro, torinese di garbo e buone maniere, gran lavoratore e uomo dalle moltissime risorse che, in quel punto imprevedibile dell’esistenza, ha visto capovolgersi programmi e speranze.

È quella svolta netta e maledetta che è in agguato in ogni esistenza. Quando bussa scortese alla porta della vita, si corre il rischio di crollare oppure trasformarsi, riciclare l’uomo in nuovo combattente per affrontare un inverosimile, spietato nemico che si celava in se stesso.

Il racconto di Paolo Favaro si districa tra ricordi di gioventù, angoli della nostra città, volti di genti vicine e talvolta lontane, tra passioni e nuovi incontri, tra luoghi e momenti coinvolgenti, avvicinandosi a quel severo momento in cui il fisico si ribella e tutto si mescola, per poi dipanarsi in un mondo nuovo dove la normalità del vivere assume una prospettiva diversa. E l’uomo, sempre più sarà protagonista di se stesso.

Ci sono tantissimi motivi per condividere il racconto di “Signori si nasce ma… la camicia? La cronistoria accompagna il lettore da una pagina all’altra in un clima di progressiva riflessione che non disdegna qualche momento di amara, seppur fervida ironia. Il consiglio è di non privarsi del privilegio di leggerlo condividendone l’essenza e l’emozione.

Il libro, edito dalla casa editrice Europa Edizioni, sarà disponibile a partire dalla prima settimana di ottobre in tutte le librerie italiane coperte dalla distribuzione di “Messaggerie” (Feltrinelli, Mondadori, ecc.). Sarà anche acquistabile tramite prenotazione presso la vostra libreria di fiducia, in un paio di giorni lavorativi giungerà a destinazione.

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 29/09/2020