Torino Operazione Secondo Tempo

Il nuovo libro di Rocco Ballacchino propone la «Finale di partita per Crema e Bernardini»

Rocco Ballacchino, laureato in Scienze della comunicazione, è autore di romanzi polizieschi molti dei quali, editi dai Fratelli Frilli Editori di Genova, propongono il duo investigativo, composto dal commissario Sergio Crema e dal critico cinematografico Mario Bernardini, che opera nella città di Torino.

La curiosa coppia di investigatori che nulla hanno in comune, tranne la passione per il cinema, è nata nel 2014 per indagare sugli omicidi commessi da un assassino che lasciava, sul luogo del delitto, come firma dei suoi crimini, DVD di celebri film (“Scena del crimine”). La collaborazione è proseguita l’anno successivo, quando si sono scontrati vittoriosamente contro un avversario senza identità che utilizzava i monumenti dedicati ai personaggi del Risorgimento per lanciare la propria sfida alle forze dell’ordine (“Trama imperfetta”).

Nel suo nuovo libro, intitolato “Torino Operazione Secondo Tempo – Finale di partita per Crema e Bernardini”, Ballacchino evoca un’anonima mattina di febbraio, quando una donna si presenta al cospetto del commissario Crema per segnalare la sparizione del figlio, un rider ovvero un fattorino che effettua consegne a domicilio spostandosi su una bicicletta attrezzata, che si è impegnato in una battaglia sindacale per rivendicare i diritti dei colleghi.

Il poliziotto sottovaluta, almeno inizialmente, le preoccupazioni della donna finché non si trova a fare i conti con una terribile realtà che giocoforza dovrà affrontare.

Iniziano giorni difficili per Sergio che è alle prese con importanti cambiamenti anche in ambito personale: Giulia Bonamico, il suo magistrato del cuore, e Mario Bernardini, il critico cinematografico con cui collabora da anni, potrebbero uscire di scena lasciando un enorme vuoto nella sua quotidianità.

Il commissario Crema, dopo uno tsunami che non toccherà solo lui, dovrà iniziare a giocare il secondo tempo della sua vita, quello in cui nulla sarà come prima.

Rocco Ballacchino ha curato la sceneggiatura dei cortometraggi Poison (2009) e Doppio Inganno (2010). È autore dei gialli, editi da Il Punto – Piemonte in Bancarella, Crisantemi a Ferragosto (2009), Appello mortale (2010) e Favola Nera (2012), quest’ultimo scritto a quattro mani con il giornalista Andrea Monticone.

Dopo Trappola a Porta Nuova, edito dai Fratelli Frilli Editori, ha pubblicato Scena del crimine -Torino piazza Vittorio, Trama imperfetta -Torino piazza Carlo Alberto e Torino Obiettivo Finale, Tredici giorni a Natale, Il codice binario, Matematiche certezze (scritto con Maria Masella) e La persona sbagliata in cui al centro della scena c’è il duo investigativo composto dal commissario Sergio Crema e dal critico cinematografico Mario Bernardini (Fratelli Frilli Editori 2013-2016).

Ha pubblicato, per Oakmond Publishing, il noir Non è un paese per buoni (2020). È tra i fondatori del collettivo di scrittori ToriNoir e curatore della collana di gialli per ragazzi I Frillini, sempre per i Fratelli Frilli Editori.

Rocco Ballacchino

Torino Operazione Secondo Tempo – Finale di partita per Crema e Bernardini

Fratelli Frilli Editori – Genova - 2020 - Pagg. 208 - coll. SuperNoir Bross - €14,90 - Isbn 9788869434617

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 06/10/2020