Difendiamo il nostro sistema immunitario - "Le malattie non si sviluppano in un ambiente alcalino" Otto Warburg, Premio Nobel per la Medicina nel 1931.

10 regole per un corpo alcalino.

Gli alimenti che mangi hanno un effetto significativo sulla tua salute, soprattutto sul livello di pH del tuo corpo.

 

Questo è un fatto spesso trascurato, ancora per rimanere in buona salute, è necessario avere un pH equilibrato.

 

È quindi importante evitare che il vostro corpo diventi acido e mantenerlo alcalino per prevenire lo sviluppo di malattie.

 

Corpo alcalino contro corpo acido

Se hai un corpo troppo acido, non sei sano. L'acidità può aumentare il rischio di malattie croniche, invecchiamento rapido e aumento di peso.

È necessario mantenere il pH del corpo in equilibrio, in modo che funzioni correttamente. La chiave è aggiungere altri alimenti alcaline alla vostra dieta.

 

I benefici di un corpo alcalino sono infiniti, i più importanti dei quali sono:

  • Aiuta a dormire meglio.
  • Aumenta la tua energia.
  • Rallentare l'invecchiamento.
  • Proteggersi dal cancro.
  • Rimani all'erta per tutto il giorno.
  • Ancora più importante, in un ambiente alcalino, il corpo si ripara se necessario (auto-guarigione) e fiorisce, anche la mente.

 

Gli studi hanno dimostrato che se la vostra dieta è costituita principalmente da alimenti alcalini, è possibile migliorare la qualità della vita fino a 80%.

 

Come faccio a sapere se questi alimenti sono alcalini o acidificanti?

 

È infatti abbastanza difficile determinare se un alimento è acidificante o alcalino.

Ad esempio, i limoni hanno un sapore acido, ma il loro effetto sul corpo è alcalino quando correttamente digerito.

Per quanto riguarda le carni, considerate alcaline, in realtà creano più acido nel corpo.

Si noti che altri fattori, come la diminuzione di ossigeno, stress, tabacco, farmaci, disidratazione e tossine ambientali, possono aumentare l'acidità.

 

Cosa sono gli alimenti acidificanti?

  • Prodotti lattiero-caseari: latte, creme, formaggi, yogurt, burro.
  • Proteine animali: Carni rosse, salumi, frattaglie. Pesce oleoso e frutti di mare.
  • Zuccheri: dolci, torte, dolci, zucchero bianco e rosso, dolcificanti (tipo aspartame), cioccolato, marmellate di zucchero alto.
  • Cereali raffinati semola, pane bianco, pane bianco con lievito da forno, pasta bianca, riso bianco, cereali per la colazione.
  • Alcuni legumi: ceci, fagioli rossi.

 

Alcuni frutti: Anche se i frutti sono spesso considerati sani, ce ne sono parecchi che si desidera evitare, soprattutto se il pH è già acido:

  • Mirtilli
  • Prugne
  • Uva Corinzia
  • Succhi di frutta commerciali
  • Mangiare frutta, se possibile, lontano dai pasti. Si dovrebbe anche smettere di mangiare frutta in scatola perché crea più acido nel corpo.

 

Alcune verdure: La maggior parte delle verdure sono in realtà alcaline. Il tutto è quello di conoscere le verdure considerate acidificanti: 

  • Pomodoro (per lo più cotto e fuori stagione).
  • Spinaci cotti, rabarbaro, crauti...
  • Alcuni condimenti: aceto, ketchup, senape, capperi...
  • Alcune bevande: bibite, caffè, tè nero, alcol.
  • Alcuni grassi: grassi animali, oli vegetali idrogenati, raffinati, trasformati, induriti (margarina), maionese.
  • Alcuni semi oleosi: noci, pistacchi, nocciole, arachidi, noci pecan, semi di zucca, semi di girasole e olive verdi.

 

Cosa sono gli alimenti alcalini?

  • Semi germinati.
  • Alghe fresche, reidratate o essiccate.
  • Alcuni amidi: patate dolci, patate (escluse patatine fritte), castagne, zucca, grano saraceno o grano nero.
  • Alcune verdure: sedano, finocchio, barbabietole, carote, zucca, patate dolci, cavolo rosso, cetrioli, zucchine, tutti i tipi di insalate, fagioli, cavolo, broccoli, ecc.
  • Frutta (raccolta alla maturità): banane (le più alcalinizzanti), mele dolci, uva dolce, manghi, papaia, anguria, melone. Frutta secca: banane, uva, datteri, fichi e albicocche.
  • Erbe: tutte le erbe verdi fresche (coriandolo, basilico, erba cipollina, prezzemolo, timo, rosmarino, ecc.)
  • Infusi di verdure crude e succhi (soprattutto estrattori)
  • Alcuni grassi: mandorle e noci del Brasile. Olio d'oliva e oli extravergine o vergini, dalla prima pressione fredda e organica.

 

Come faccio a sapere se il mio corpo è troppo acido?

È possibile misurare il pH valutando l'acidità dell'urina. Non è esattamente lo stesso del pH del sangue, ma può dare un'idea.

Andare in farmacia e chiedere strisce urinarie reattive. Il valore normale è 6 o 7.

Si consiglia di prendere tre misure al giorno per cinque giorni: sulla seconda urina al mattino (la prima urina è sempre acida perché contiene tutti gli acidi filtrati dai reni e accumulati durante la notte), quella prima del pranzo e quella prima del pasto serale. Per determinare il pH urinario medio, tutti i risultati del pH vengono sommati e divisi per il numero di misurazioni.

 

Le regole da ricordare:

1. 50-70% del vostro piatto vegetale.

2. Frutta stagionale, esclusi i pasti (30 minuti prima o 2 ore dopo. Questo perché il tempo di digestione è diverso dagli altri alimenti, possono fermentare e creare molta acidità in alcune persone con digestione difficoltosa).

3. Bere almeno 1,5 L di acqua al giorno

4. Esercizio moderato come camminare per almeno 30 minuti al giorno

5. Promuovere mono-diete (solo un tipo di cibo all'ora di pasto)

6. Evitare cibi ancora più acidificanti al mattino e all'inverno.

7. Mangiare da solo fuori i pasti: frutta, melone, anguria, miele.

8. Per abbassare l'acidità dei legumi, immergere e/o germinare.

9. La maggior parte dei frutti secchi sono alcalinizzanti se vengono reidratati per almeno 4 ore, idealmente imbevuti il giorno prima in un bicchiere d'acqua.

10. Per il condimento, preferire il succo di limone all'aceto.

Mal di testa, dolori muscolari, mani e piedi freddi, batterie piatte... il tuo corpo è probabilmente troppo acido. Se non fai niente, questi problemi peggioreranno... Condividi le informazioni!

 

mangermediterraneen.com

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 06/10/2020