In sottovuoto spaziotemporale
foto © F.Oggero/PHOS

La "Città sospesa" è Torino, deserta e desolata durante il lockdown, nel nitido bianco-e-nero fotografico di Fabio Oggero, già da stasera in esposizione al Centro Phos

Torino desolata durante il periodo di tempo sospeso del lockdown, tra marzo e maggio 2020, nei lenti scatti fotografici di Fabio Oggero, in mostra già da stasera, giovedì 22 ottobre, al Centro Phos di via Vico, in concomitanza con l'UrbanLab: le nitide immagini in bianco-e-nero dalla lunga esposizione "meditativa" rivelano una grigia assenza umana, spersonalizzata, quasi metafisicamente dechirichiana, catartica, che però non si traduce mai completamente in un vuoto (o sottovuoto) di significato, perché così – senza l'usuale caos del traffico né il frastuono della fremente frenesia metropolitana nella "normale" quotidianità – si può provare magari a sentire il silenzio dell'inaudita situazione spaziotemporale in cui la paura pandemica ci ha letteralmente chiusi.

 

 

Domande inevase, mute, risuonano con la loro eco inquietante nelle fughe prospettiche, profonde ferite aperte dentro il tessuto cittadino, di queste arterie stradali e piazze deserte, cristallizzate, tranquille e rilassanti oppure terrificanti, forse simili solo a quelle viste in qualche film distopico-fantascientifico o apocalittico (da certe scene esterne del Todo Modo di Petri e Sciascia all'Esercito delle Dodici Scimmie di Terry Gilliam, dal The Day After di Nicholas Meyer al citatissimo Contagion di Soderbergh), esortandoci a riflettere...

 

Non ci hanno insegnato niente?

 

(c.s./e.s.l.)

 

 

 

"La Città sospesa

9 marzo 3 maggio 2020"

Mostra fotografica personale

di Fabio Oggero

 

Dal 22 ottobre al 20 novembre 2020

 

Inaugurazione

giovedì 22 ottobre, ore 19,00

 

 

foto © aut./PHOS© PHOS  © PHOS

PHOS

Centro Fotografia Torino

Centro Polifunzionale per la Fotografia

e le Arti Visive

diretto da Enzo Obiso

Via Vico, 1 – Torino

 

Orario: dal martedì al venerdì

dalle 15,00 alle 19,30

 

Info: 011-7604867 

phos@phosfotografia.com

www.phosfotografia.com

www.phosfotografia.com/sede

www.phosfotografia.com/la-città-sospesa

 

www.urbanlabtorino.it/mostre/la-città-sospesa

 

 

Le immagini a corredo dell'articolo

sono tratte dalla serie fotografica "La Città sospesa" di Fabio Oggero:

dall'alto, piazza Castello, via Roma verso piazza CLN,

corso Romania all'imbocco dell'autostrada A4 per Milano

e (nella locandina) la Tettoia dell'Orologio di Porta Palazzo in piazza della Repubblica

Torino, 2020, foto b/n

© F. Oggero / PHOS

 

sopra, a destra, scorcio dell'atrio della sede del Centro Phos

in via Vico a Torino

 

© aut. / PHOS - Centro Fotografia Torino - Centro Polifunzionale per la Fotografia e le Arti Visive

 

 

 
link al precedente articolo Sulle montagne disincanate
relativo alla mostra personale di Giada Maccioni
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Ordire parole di pietra intessute con fili di luce
relativo alla mostra collettiva Orditure
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Riflessioni in un'ottica d'argento
relativo alla mostra antologica personale di Mario Cresci
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Un'invisibile evidenza
relativo alla mostra retrospettiva su Luigi Ghirri
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
 
 
 
© 2020 CIVICO20NEWS - riproduzione riservata

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/10/2020