Tortona (Alessandria) – Il Divisionismo e le nuove esplorazioni

La Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona continua l’integrazione dell’importante collezione della Pinacoteca sul Divisionismo con l’acquisizione di nuove opere, presentate nella nuova pubblicazione

Quando sarà  nuovamente possibile - attualmente per le nuove disposizioni del DCPM del 3 novembre 2020 per contenere il diffondersi del Virus Sar-Cov-2 è chiusa fino al 3 dicembre 2020 - si consiglia, a chi non lo ancora fatto, progettare una  visita alla  Pinacoteca del “Divisionismo” della Fondazione Cassa di  Risparmio di Tortona, allestita nel Palazzo Medievale nel cuore della città.

Dopo la pubblicazione “Il Divisionismo” di Flavio Caroli, l’istituzione bancaria, nell’acquisire nuovi capolavori per il Museo ha pubblicato il secondo volume, ”Incontri. Nuove esplorazioni nel Divisionismo” curato dal professor Francesco Tedeschi.

Il libro strutturato in due parti: nella prima, l’autore approfondisce con un attenta esplorazione i territori del Divisionismo, questo intervento e riportato anche in lingua inglese, nella seconda sezione, sono documentate le opere - acquisite dalla Pinacoteca della Fondazione – e  di ognuna viene  riportata  una completa descrizione, accompagnata dalla bibliografia degli artisti, curato da Marina Scognamiglio. Il  libro è stato edito dalla  Electa.    

Il Divisionismo rappresenta un momento cruciale della storia dell’Arte Italiana, celebrato in tutto il mondo attraverso mostre esposizioni convegni di grande interasse. Il movimento del Divisionismo si sviluppò  come corrente artistica facendosi portavoce dell’avvento della pittura della modernità in Italia tra l’Ottocento e inizio Novecento.

“Si potrebbe dire che questa raccolta valga a testimoniare come nel nostro paese molte iniziative di alto livello scaturiscano da situazioni decentrate, come si dice a proposito del sistema delle imprese disseminate sul territorio”.

La preziosa collezione nata dall’immensa attività di valorizzazione del patrimonio artistico del territorio piemontese da parte della sensibilizzazione della Cassa di Risparmio di Tortona, attualmente   si è arricchita di sedici nuovi capolavori – che vengono documentati nella pubblicazione - tra cui, ”Sera” di Flavio Bertelli, ”Ritratto di Violette” di Enrico Lionne, ”Mattino” di Arturo Noci, “Riflessioni dolorose” di Attilio Pusteria, “Il ponte” di Pelizza da Volpedo (impiegata come sovraccoperta del volume), “Meriggio d’autunno” di Aleardo Terzi, questi per citare alcune delle opere, riportate nel libro e nelle accoglienti sale della Pinacoteca della Fondazione Cassa Risparmio di Tortona.

 Francesco Tedeschi,“A soli due anni dalla pubblicazione del primo  volume che  presentava l’importante nucleo di opere raccolte dalla Fondazione Cassa Risparmio di Tortona, questa pubblicazione, nata dalla volontà di far conoscere le nuove considerevoli acquisizioni nel frattempo compiute dall’istituzione, vale a documentare l’ampliamento di una collezione coraggiosa e di grande impegno, fortemente cresciuta nel corso dell’ultimo decennio, in periodo che poteva apparire poco propizio per dar vita a progetti ambiziosi”.   

Descrizione immagini:

Foto copertina volume

Foto 1 Flavio Bertelli   “Sera”  1698 olio su tela 150x300 cm

Foto 2 Enrico Lionne  ”Figura di donna” 1920  olio su tela 115x77 cm

Foto 3 Arturo Noci  “Mattino” 1916,  olio su tela 100x84 cm

Foto 4 Attilio Pusterla  “Riflessioni dolorose”1894-1895olio su tela 95x135  

Foto 5 Aleardo Terzi  “Meriggio d’autunno”  1913 olio su tela, 100x90 cm

Foto 6 Giuseppe Pelizza da Volpedo “Il Ponte” Giuseppe 1904, olio su tela

“Incontri. Nuove esplorazioni nel Divisionismo”, a cura di Francesco Tedeschi,111 pp. ill. Electa,€20.00

  

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/11/2020