Bologna – Il Favoloso Oriente

Il sogno occidentale d’Oriente raccontato in un libro di Attilio Brilli edito da il Mulino

In attesa di poter ritornare a viaggiare liberamente, possiamo procurarci la nuova pubblicazione edita dalla casa editrice bolognese il Mulino, “Il grande racconto del Favoloso Oriente“- foto copertina - curato da Attilio Brilli, uno dei massimi esperti di letteratura di viaggio.

Nell’introduzione del libro,”Impareggiabili mercanti di sogni, per lunga tradizione i viaggiatori hanno riportato dall’Oriente paesaggi abbacinanti di luce, architetture esotiche e grandiose, abbigliamenti inconsueti e pittoreschi, rarissime spezie, profumi di resine e di gomme e, sopra ogni altra cosa, voluttuose immagini femminili”.

L’autore nelle 479 pagine, racconta attraverso approfonditi  sette capitoli riccamente illustrati, con stupende immagini e riproduzioni di opere d’arte celebri, il meraviglioso mondo orientale, trasmesso dai viaggiatori tra il XVII e XIX secolo.

Le sezioni: “L’oriente svelato”, “Seduzioni Immaginarie”, “Avventure e miraggi”, “nel cuore segreto dell’Asia”, “Le porte dell’Oceano Indiano”, “L’estremo Oriente”, “Gli ultimi paradisi”, fanno sognare il lettore, calandolo, nel mondo esotico in cui si proiettano emozioni, desideri impossibili e fantasie che per il mondo occidentale, l’Oriente è favoloso per gli elementi fantasmatici che superano di gran lunga la realtà.

Che sia il Vicino Oriente mediterraneo o quello più lontano dell’Asia, dilatato alla Polinesia e ai Mari del Sud, ha sollecitato negli occidentali l’erotismo della conoscenza ma anche brame di colonizzazione e di possesso. “Non sono solo i luoghi leggendari ad affascinare il viaggiatore, perché in – continua nell’introduzione Attilio Brilli -  Oriente anche un umile elemento della natura, come l’albero di balsamo della Mecca, può assumere il fascino dell’inconsueta meraviglia…  

Caso unico nella tradizione dei viaggi, l’Oriente - o meglio l’idea occidentale dell’Oriente - ha non solo dato slancio a un’imponente produzione scientifica e letteraria, ma ha anche favorito la nascita di una scuola di peintres orientalistes, interessati a restituire luoghi di straordinaria sedimentazione storica, come pure eventi e situazioni che vedono la figura femminile, e spesso la sua oggettivazione al centro della scena”.

È un Altrove ideale per l’uomo moderno che anela a liberarsi dai vincoli del conformismo e a rigenerarsi a contatto con popoli e civiltà non stravolti dal progresso: anche se questo implica violare universi gelosamente chiusi  da barriere fisiche ma soprattutto simboliche e culturali. Può trattarsi di sfidare i deserti dell’Arabia, gli altopiani tibetani o le giungle cambogiane; oppure di introdursi nell’harem, visitare clandestinamente le città sante dell’Islam, provocare la reazione di civiltà millenarie, dall’Oceano Indiano al Mare del Giappone.

È così che esploratori, avventurieri naturalisti, archeologi, agenti segreti, spie, uomini e donne partecipano, fra Settecento e Novecento, alla costruzione di una visione leggendaria dell’Oriente.

Attilio Brilli, è fra  i massimi esperti di letteratura di viaggio. Tra i suoi libri più recenti con il Mulino sono stati pubblicati:«Il grande racconto dei viaggi di esplorazione, di conquista e di avventura» (2015), «il grande racconto delle città italiane»(2016), «Il grande racconto del viaggio in Italia»(nuova edizione 2019),«Le viaggiatrici del Gran Tour»(con S. Neri 2020).

Descrizioni immagini:

Foto copertina libro

Foto 1 Léon BellY, “pellegrinaggio alla mecca”, 1861, Paris , Musée d’Orsay       Foto: Wikipedia

Foto2 L’Orient Express vicino Costantinopoli Foto: Duecentopagine-blogger

Foto 3 Théodore Chassérian, 1852, coll. privata foto: WiKipedia

Foto 4 Gaspare Fossati - Louis Haghen, Interno di santa Sofia 1852  Foto Pinterest

Foto 5 Amedeo Preziosi “Dal Droghiere” Stamboul, Souvenirs d’Oriente, Paris,Imp. Lemerciere,1858 Foto: il Mulino

Foto 6 Amedeo Preziosi “Bazar delle sete"  Foto il Mulino   

 

 

“Il Grande racconto del Favoloso Oriente”, di Attilio Brilli,  rilegato con copertina cartonata 479 pp. ill. Bologna 2020,€48.00.

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 28/11/2020