Roma. Il Covid infetta il Governo

Lamorgese positiva al Covid, Bonafede e Di Maio in autoisolamento. Tutti i membri del Cdm saranno sottoposti a tampone

ll Consiglio dei ministri di ieri, lunedì 7 dicembre, è stato sospeso perché le ministra dell'Interno Luciana Lamorgese, presente alla riunione, ha appreso di essere positiva al coronavirus, e ha dunque abbandonato la riunione. Il Consiglio dei ministri è ripreso e successivamente è terminato dopo una manciata di minuti.

Lamorgese si era sottoposta a tampone al mattino presso gli uffici del ministero dell'Interno, come da routine: la ministra ogni dieci giorni effettua il test di controllo. Prima di quello di stamattina ne ha fatti almeno altri dieci. Ora si trova in isolamento a casa, e pare non abbia sintomi di Covid. Lamorgese, che non aveva avuto contatti con i ministri nei giorni scorsi, sarebbe rimasta sempre con la mascherina indosso durante la riunione, e sempre a distanza dai colleghi.

In ogni caso, tutti i componenti della seduta verranno ora sottoposti a tampone per verificare che non abbiano contratto il virus. Il ministro degli Affari esteri Luigi Di Maio e il Guardasigilli Alfonso Bonafede andranno in isolamento, perché erano seduti accanto alla ministra dell'Interno.

Si tratta del secondo membro del governo a contrarre il coronavirus. Il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia era risultato positivo al Covid-19 a ottobre: è rimasto asintomatico e in isolamento fiduciario in casa da dove ha proseguito il suo lavoro. Anche la moglie Nunzia De Girolamo era risultata positiva.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 08/12/2020