Sassari – Diari di viaggio

Il Piemonte raccontato attraverso disegni e opere di trenta artisti nazionali e internazionali in un libro della Carlo Delfino Editore

Una  lunga storia,  raccontata in dieci tappe, attraverso splendide pagine del volume, “Piemonte. Da Torino alle Alpi. Carnets de Voyage”, realizzato da Francesco Soardo, prodotto dall’Editore Carlo Delfino - foto copertina-. L’attuale pubblicazione, in una raffinatissima veste tipografica  - arriva dopo la prima esperienza eseguita dallo stesso autoreTorino carnet de Voyage –  racchiude in  una serie di lavori eseguiti da artisti italiani  e stranieri  che   coinvolge tutto il territorio piemontese, da Torino  alle Alpi. Richiamare il lettore  è stato scelto il simbolo della Regione Piemonte, la Sacra di San Michele, edificio arroccato sul monte Pirchiriano,  che si trova all’imbocco della Val di Susa.

Si favoleggia che le sue mura abbiano visto transitare gli elefanti di Annibale, la  si vede da Torino e persino dalla lontane terre delle Langhe. Il Piemonte un posto di rilievo occupato dal patrimonio artistico culturale che si snoda tra città e paesi ricchi di testimonianze di differenti periodi storici: dal romanico al neoclassico fino al barocco e all’arte contemporanea. Ma veniamo a queste stupende pagine di, Piemonte Carnets de Voyage,  che attraverso dieci tappe, che vanno dalle regge e residenze sabaude, a paesi e borghi splendidi della terra “ai piedi dei monti”, le cascine di campagna, le valli valdesi, le feste, il carnevale, i prodotti locali, i luoghi adibiti a sport e al tempo libero, i prodotti locali e la cucina, presentano una parte del meglio che sa offrire il territorio piemontese.

 “Schizzi rapidi e opere elaborate - scrive nella prefazione Carlo Delfino - interpretano il volto della città, le colline, le valli e le architetture, così come la realtà del lavoro e della culture”. Trenta artisti nazionali e internazionali si sono cimentati in questo progetto editoriale diretto da Francesco Soardo.  Sfogliando il Carnets de voyages, viene descritto anche la parte gastronomica con le eccellenze del gusto che attraverso eventi gastronomici annuali richiamano ogni anno l’attenzione di un pubblico internazionale.  

Angelo Mistrangelo - critico d’arte - “In  un tempo legato alla comunicazione, al computer e alle fotografie digitali, al suono penetrante del cellulare, un libro dedicato alle immagini realizzate con l’antica tecnica del disegno appare quanto mai particolare,  suggestivo ricco di riscontri, Un Carnet de Voyage , che narra storie leggende, magici territori della memoria, incanti naturalistici, - continua Mistrangelo - vedute montane, feste patronali e soprattutto gli insediamenti di cittadine e paesi e borgate con svettanti campanili,baite, strutture fortificate che appartengono al tessuto sociale di un Piemonte visto tra passato e presente, ma sempre proiettato verso un futuro di alto contenuto scientifico e culturale”.

Un volume non solo da leggere ma anche da collezionare.

“Piemonte . Da Torino alle Alpi. Carnets de Voyage”. A cura di Francesco Soardo,pp. 222 ill. Carlo Delfino Editore Sassari, Via Caniga 29/b

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 09/12/2020