Forse non tutti lo sanno... curiositÓ e significati della lingua italiana

A...iosa...

Il modo di dire “a iosa” deriverebbe dal termine fiorentino “chiosa”, che indicava le grandi quantità di monete false, o giocattolo, con le quali i bambini si dilettavano.

Si trattava di soldi di latta, di piombo o di carta, come quelli del Monopoli. Prodotti in grandi quantità ma privi di valore reale.

La pronuncia toscana assorbiva la “C” e la “Acca”… restituendo, come suono “Iosa”.

Oggi il termine significa grandi quantità, non necessariamente di scarso valore, che possono essere riferite a qualsiasi genere, copioso e abbondante per definizione.

Esiste anche un'altra ipotesi che mi sembra molto poco credibile che vorrebbe sostenere la derivazione ligure del modo di dire: Solo Dio lo sa...  nel senso di quantità grande e indeterminata, nota solo al Creatore...

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 17/02/2021