Pianeta Toro Al Sardegna Arena i granata battono il Cagliari

Una vittoria importantissima che conferma l'ottimo lavoro del Mister Nicola

Tre punti che ne valgono sei quelli che ragazzi di Nicola regalano al popolo granata battendo il Cagliari a casa sua nella sfida spareggio con la diretta concorrente. Punti importantissimi che hanno un significato particolare e vanno ad impreziosire il programma che il Mister sta condividendo con tutto l’organico: e lo si è visto nel consueto cerchio di centro campo a fine partita cui ha partecipato anche il Presidente Cairo.

Ci voleva: il Gallo Belotti ed i suoi compagni hanno finalizzato con l’inzuccata vincente di Bremer l’occasione che non si deve sbagliare al termine di una partita sofferta da entrambe le formazioni, quella che si poteva risolvere in un episodio.

E così è stato al 76° quando il verdeoro granata ha girato imparabilmente alle spalle del portiere isolano Cragno il calcio d’angolo battuto impeccabilmente da Ansaldi. Ed il Toro visto al Sardegna Arena, raggiunto il vantaggio, ha insistito sfiorando ancora il gol con Belotti e Rincon, giocando fino all’ultimo secondo tutte le carte per portare a casa il risultato senza offrire il fianco all’avversario, come accadde spesso nel recente passato, nella scorsa gestione per essere chiari.

Un passato da dimenticare per i tifosi e già archiviato dai giocatori che hanno ritrovato se stessi ed un condottiero dal particolare accattivante carisma. Una guida che in un mese ha ridato al Toro lo spirito da Toro, quello di una squadra che se la gioca sempre senza timori riverenziali, senza lo spauracchio della sconfitta giunta più per colpa propria piuttosto che per il valore degli avversari.

Sicuramente la strada è ancora lunga ed impervia, ma i presupposti per la conquista di una più tranquilla posizione di classifica ci sono e si sono notati con il diverso approccio alla gara. Ora serve la vittoria fra le mura amiche, all’Olimpico Grande Torino e chissà che non possa venire già con il Sassuolo.

Lo vedremo venerdì 26 prossimo certi che il Toro di Davide Nicola ce la metterà tutta per interrompere il digiuno interno che dura ormai da più di sette mesi.

(immagini Torino FC)

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 20/02/2021