Pianeta Toro All'Olimpico Grande Torino i granata battono il Sassuolo

Zaza (2) e Mandragora replicano alle ..... sassuolate di Berardi

Con una prova di carattere il Toro esce vittorioso dal match contro il Sassuolo, recupero della 24a giornata di campionato, determinante per tenere accese le speranze di uscire dalla zona rossa, anche qui, della classifica.

Un match iniziato, in vero, nella peggior maniera: al 6°, infatti, gli ospiti sono andati in vantaggio con Berardi che di è ripetuto al 38° infilando la porta difesa da Sirigu.

Un primo tempo da dimenticare; la ripresa si è concretizzata nella mutazione dell'undici di Davide Nicola che ha monetizzato l'ultima fase di gioco, quella fatale nel recente passato, con tre marcature, due di Zaza (32° e 47°) ed una di Mandragora (41°), che hanno capovolto l'esito dell'incontro dando al Toro quei tre punti che lo hanno momentaneamente allontanato dalla zona critica della graduatoria.

Una trasformazione che rispecchia fedelmente il credo predicato dal Mister Nicola fin dal suo arrivo alla Corte di Cairo e si era momentaneamente appannato ma ha saputo ridare a Belotti ed ai suoi compagni la determinazione per non mollare mai, quella stessa che fa parte del DNA del "Gallo".

Un Mister che ha saputo intuire, fra l'altro, che mandare in campo Zaza (era il 27° della ripresa) poteva essere la carta vincente e così è stato a completamento delle numerose occasioni da gol create.

Una meta importante quella raggiunta ai danni del Sassuolo che rinnova e dà ulteriore linfa in vista del prossimo impegno di domenica 21 che vedrà i granata impegnati in quel di Genova contro una Samdoria che viaggia a corrente alternata.

Il successo dà ancor più fiducia nei propri mezzi e costituisce l'importante atout da giocarsi nell'altro recupero contro la Lazio vincendo in campo e fuori, e ci riferiamo alle politiche sterili ed antisportive del Presidente azzurro Lotito.

il Toro può infatti essere giudice del prosieguo più o meno felice dell'undici di Simone Inzaghi verso la qualificazione alla Champions League della prossima stagione: nulla contro il Mister laziale, ma sarebbe una vittoria dal particolare ed intenso sapore.  

(immagini Torino FC)

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 18/03/2021