Grignasco (NO) - Revocata l'ordinanza che di fatto condannava i cinque cuccioli di cinghiale

Sosteranno al Rifugio Miletta in attesa dI sistemazione definitiva

Revocata l'ordinanza del sindaco di Grignasco che chiedeva, per i cinque cuccioli di cinghiale rimasti orfani, l'intervento della Provincia, la quale non avrebbe avuto altre soluzioni che l'abbattimento, la destinazione ad aree faunistico-venatorie adeguatamente recintate o Zac, che avrebbero messo a serio rischio la vita dei cuccioli perché soluzioni non adeguate alla vicenda.

Ora finalmente il Rifugio Miletta può trasferire i cinque piccoli presso il suo centro in attesa di trovare loro una sistemazione definitiva.

"Ringraziamo il Centro Ricci La Ninna - ha detto il portavoce - per il suo accorato appello per una soluzione non violenta della vicenda, l'associazione AVI e tutti i ragazzi che da giorni presidiano, giorno e notte, il luogo frequentato dai cinque cuccioli per tutelare la loro incolumità".

Per informazioni: http://www.rifugiomiletta.org/, Tel. 346 313 2222, email: info@rifugiomiletta.org

Il rifugio si trova in Via Visconti 31 ter, Agrate Conturbia (Novara)

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 21/04/2021