Le ricette di Giuly - Arancini

A cura di Giuly Fonty

 

 

 

Ciao a tutti, la ricetta di oggi mi è stata insegnata da Rita, cara amica di mia madre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INGREDIENTI:

 

  • 500 g di riso arborio
  • 200 g di carne macinata di vitello
  • 100 g di carne macinata di maiale
  • 150 g di piselli
  • 100 g di prosciutto cotto
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano 
  • 1 cipolla
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro
  • 2 bustine di zafferano
  • 100 g di formaggio grattugiato
  • 50 g di burro
  • 1 L di olio di semi (x friggere, consigliato olio di semi di arachidi)
  • 2 - 3 uova
  • olio di oliva q.b
  • farina bianca q.b
  • pangrattato q.b
  • sale q.b
  • pepe q.

 

PROCEDIMENTO:

 

Preparare il ragù: tritare la cipolla, carota e sedano e farli rosolare in una pentola capiente con olio di oliva, appena saranno appassiti aggiungere le due macinate, mescolare bene e lasciare rosolare per una decina di minuti. Successivamente aggiungere la passata di pomodoro, salare, pepare e lasciare sobbollire piano piano per circa un'oretta.

 

Passato il tempo aggiungere i piselli (io uso quelli surgelati) e lasciar cuocere per altri 20 - 25 minuti a fiamma bassa. A parte far cuocere in acqua salata con l'aggiunta delle due bustine di zafferano il riso, scolare e mettere in una ciotola.

 

Aggiungere il formaggio grattugiato, il burro a pezzetti e mescolare bene, lasciare raffreddare. Quando il ragù sarà pronto, lasciarlo intiepidire dopodichè cominciare a preparare gli arancini: tagliare a pezzettini il prosciutto, prendere un poco di riso, aggiungere un cucchiaino di ragù, un poco di prosciutto cotto, altro riso e chiudere bene dando la classica forma dell'arancino.

 

Fare lo stesso procedimento fino ad esaurimento del riso. Impanare gli arancini passandoli prima nella farina, poi nell'uovo ed infine nel pangrattato. Prendere una pentola grande a sufficienza da far stare massimo due/tre arancini, versare tutto l'olio di semi e quando avrà raggiunto la temperatura, friggere gli arancini finchè non assumono il classico colore dell'arancio.

 

Scolarli su carta assorbente e servire ben caldi.

 

Buon Appetito! 

 

Giuly Fonty

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 08/05/2021