Piemonte. Le opere pubbliche da sbloccare
Elena Maccanti

Infrastrutture, Maccanti: “Grazie alla Lega accelerazione su Lavori di realizzazione della Tangenziale di Mondově”

Nei giorni scorsi è stata reso noto dal Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità sostenibili l’elenco delle opere da sbloccare mediante commissariamento inviata dal Ministro  Giovannini alle Camere per acquisire il parere da parte delle Commissioni parlamentari competenti.

Tre le opere piemontesi inserite risultano la tratta nazionale della TAV Torino-Lione, Tangenziale di Mondovì (To) e quadruplicamento della linea ferroviaria Tortona (Al) - Voghera (Pv). In analogia con altre situazioni, in primis il rifacimento del Ponte Morandi a Genova, il presupposto indispensabile per  portare a buon fine la realizzazione di opere di fondamentale importanza, presuppone ,da parte del Governo, la nomina di un commissario ad hoc.

Una prima notizia positiva ci giunge dall’on. Elena Maccanti, capogruppo Lega in Commissione Trasporti:
“Con la proposta di nomina del commissario Eutimio Mucilli, il Piemonte accelera sui lavori di realizzazione della Tangenziale di Mondovì con collegamento SS28 - Lavori di realizzazione della Tangenziale di Mondovì con collegamento alla SS 28 dir – 564 ed al casello A6 "Torino - Savona" – III Lotto (Variante di Mondovì). 

Ingegnere e dirigente Anas, Mucilli è stato indicato dal Mims per soprintendere l’opera. Con la nomina arriverà il finanziamento integrale della parte ancora mancante, così da consentire ai lavori una veloce ripartenza. Il provvedimento, inserito nel Dpcm, ora dovrà affrontare il passaggio alle Camere in modalità urgente. I cantieri già finanziati potranno ripartire e quelli da finanziare dovranno attendere i tempi dello sblocco delle risorse, ma sarà tutto piuttosto rapido.  L’impegno della Lega è stato costante e parte da lontano. Non abbiamo mai smesso di chiedere lo sblocco dei cantieri, conclude l’on.Maccanti, ora finalmente vediamo i risultati”. 

Se da un lato si sbloccano tre opere di grande importanza mancano però ancora all’appello due interventi per cui è stato chiesto il commissariamento a più riprese, la Pedemontana Piemontese tratta Masserano-Ghemme, tra Biellese e Vercellese, e la variante di Demonte sulla Strada Statale 21 “della Maddalena”, nel Cuneese. Confidiamo nel solerte interessamento dei deputati Piemontesi

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 19/06/2021