Roma – Indiscusso maestro del cartellonismo italiano: Marcello Dudovich

Un’opportunità di visitare una grande mostra al Palazzo dell’Aeronautica

L’argomento è stato trattato recentemente ( dal nostro giornale il 13 giugno 2021)  ma per quanto se ne parli di questa mostra non si parlerà mai abbastanza, l’unica occasione e  recarsi a vederla, perché l’opportunità che ci viene offerta per visitarla fino al l’11 luglio 2021, il sabato e la domenica , ingresso libero( previa prenotazione obbligatoria)  è ghiotta. Il Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso – Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare - “La scelta della mostra ha poi un duplice obbiettivo:non presentare l’artista e le sue opere e creazioni, ma ricostruire la parabola l’atmosfera di un tempo irrequieto e creativo, cruciale non solo per la storia della Forza Armata, ma fortemente  significativo per le arti e la cultura di un’epoca ammaliata della modernità,  dall’innovazione, dalla tecnologia”.

La nostra focalizzazione, di questo nuovo appuntamento, è rivolto al meraviglioso esauriente catalogo della mostra edito da Silvana Editoriale, “Marcello Dudovich, al tempo della committenza aeronautica 1920-1940”,curata dalla professoressa Maria Grazia Bella. L’esposizione  è  una riscoperta, ma  che ha il sapore di una scoperta assoluta, pochi infatti conoscevano i dipinti murali realizzati da Marcello Dudovich nel 1931- 1933 per il Palazzo dell’Aeronautica di Roma (che il 28 ottobre2021  cadrà il novantesimo anniversario della sua inaugurazione) ,  ma anche pochi li avevano studiati.

Questo evento, se vogliamo   è anche un avvicinamento alle celebrazioni che avverranno nel 2023 quando scoccheranno i cento anni della fondazione dell’Aeronautica Militare Italiana avvenuto nel 1923. Il Colonnello  Gerardo Cervone – Capo Ufficio Storico dello Stato Maggiore Aeronautica 5° Comunicazione- “ La mostra e il catalogo rappresentano oggi il compimento dell’estenuante sforzo corale di numerose persone, che a vario titolo hanno sempre lavorato con passione e convinta volontà, permettendo così di realizzare questa iniziativa di grande prestigio culturale”. Il tutto questo prende spunto dalla rinnovata fruibilità di alcuni dipinti murali realizzati da Marcello Dudovich negli spazi del Palazzo Aeronautica a Roma, per indagare  su un capitolo ancora poco conosciuto della bibliografia del grande cartellonista pubblicitario Dudovich che  fu chiamato da Italo Balbo  a decorare gli spazi accessori del palazzo destinato a ospitare il nuovo Ministero dell’Aeronautica realizzato tra il 1931 e il 1933.

Nove eccezionali murales per celebrare, con sorprendente freschezza non priva  di humour, le prodezze dei conquistatori dell’aria della sua epoca. Le opere realizzate insieme al suo allievo collaboratore Walter Resentera (in seguito anche genero,avendo sposato  nel 1935  la figlia Adriana). Il rapporto artistico e psicologico che legò suocero genero fu molto complesso e conflittuale,non del tutto idilliaco, più che allievo, Resentera fu un partner quasi alla pari, ma oscurato dalla fama e dalla firma dell’indiscusso maestro del cartellonismo italiano: Marcello Dudovich.  Queste eccezionali opere furono a lungo trascurate e solo dopo un sapiente restauro, ora si possono  nuovamente essere ammirate dal grande pubblico.

 L’artista, Dudovich  ha voluto collocare i protagonisti delle prodezze aviatorie dei primi anni trenta compresi quei trasvolatori che al comando di Italo Balbo furono impegnati in storiche crociere aeree mediterranee e transatlantiche, con  meta sud e nordamericana. La curatrice della mostra e del catalogo professoressa Maria Grazia Bella,”La forchetta temporale -1920-1940 - oltre ad avere un senso funzionale, si costituisce vettore tematico e direzionale dell’esposizione. Sono gli anni che fanno da quinta, da un lato, alla nascita e all’ascesa dell’Aeronautica Italiana, e dall’altro alla carriera artistica del maestro Dudovich”.  La crociera nord atlantica è stata una delle più spettacolari imprese aviatorie di tutti i tempi, commosse il mondo  e resta nella storia dell’aviazione mondiale una delle pagine più importanti e significative. L’artista, con i murales “il convegno” ha  collocato gli eroi aviatori in atteggiamenti banalmente quotidiani come la lettura di un giornale , l’allestimento di un picnic, una partita a scacchi.

A partire da queste sorprendenti opere, accompagnate da documenti, fotografie e cimeli, sono presentate oltre 200 opere che ripercorrono lo stile e l’attività dell’artista non solo nel campo della réclame pubblicitaria ma anche dei settori dell’illustrazione, della pittura e della decorazione, restituendo al contempo - attraverso numerose testimonianze – l’atmosfera di un’epoca irrequieta e creativa ammaliata dalla modernità e cruciale per la storia del nostro Paese. 

 Descrizione foto:

Foto  Marcello Dudovich manifesto propagandistico  della Crociera  Aerea del Decennale 1-XI, 1933

Foto 2 copertina catalogo edito dalla Silvana editoriale

Foto 3 Marcello Dudovich - Walter Resentera  “il bivacco”, 1931-1933

Foto 4 Marcello Dudovich – Walter Resentera “Il convegno”, 1931- 1933 , particolare del picnic con Maddalena che legge il giornale

Foto 5 Marcello Dudovich- Walter Resentera “il convegno”1931-1933 particolare dei musicisti

“Marcello Dudovich, al tempo della committenza aeronautica 1920-1940” a cura di Maria Grazia Bella, ill. col. b/n, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2021 €40.00

  

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 03/07/2021