Valenza (AL) - Decoro e pulizia urbana: risponde il Sindaco Maurizio Oddone

Dal nostro corrispondente Arturo Zanni

Il decoro cittadino e la tutela dell’ambiente sono due priorità dell’attuale amministrazione valenzana. Recentemente, però, soprattutto sui social si sono riscontrate diverse lamentele. A parlarne è lo stesso sindaco Maurizio Oddone.

 

Sindaco, ci sono problemi per la raccolta dei rifiuti a Valenza?

 

Ci sono problemi con i cassonetti più grandi perché Amv Srl ha il mezzo con il caricamento laterale rotto. Sicuramente questo è un problema che deriva dal fatto che il parco mezzi è in parte vetusto e necessita di essere cambiato. Come Amministrazione chiediamo all’azienda una maggiore attenzione alle esigenze del territorio soprattutto per quanto riguarda la gestione dei rifiuti. La pulizia della città è dall’inizio del mio mandato da sindaco una delle priorità e continuerà esserlo.

 

Sul tappeto c’è anche la questione dell’abbandono dei rifiuti ….

 

E’ un problema che stiamo affrontando con videosorveglianza, fototrappole, controllo del territorio e che ha prodotto anche delle sanzioni dopo che sono stati individuati i responsabili. C’è poi il problema dei rifiuti abbandonati vicino ai cassonetti, come quello delle cartacce, dei pacchetti, dei mozziconi di sigaretta. Questa è una questione di civiltà e di educazione civica. E’ impensabile avere operatori ecologici che corrono dietro all’abbandono delle cartacce. Lo spazzamento viene effettuato a rotazione ma occorre che i cittadini collaborino a tenere pulita la città, quanto meno nelle piccole cose.

 

Dunque fa un appello alla collaborazione di tutti ?

 

La risposta è semplice: la città è di tutti e tutti devono concorrere a tenerla pulita. Voglio sottolineare che non è solo un problema di bellezza o di decoro ma anche di maggiori costi che vanno a gravare su tutti i cittadini.

A questo proposito pensa di coinvolgere la scuole ?

Con il prossimo anno scolastico proporremo ai dirigenti scolastici un programma di educazione ambientale rivolto alle scuole di ogni ordine e grado.

 

Infine cosa ci dice del taglio dell’erba dopo le prove di diserbo ecologico ?

 

Per il diserbo ecologico c’è stata una prova in alcune zone della città e si proseguirà anche il prossimo anno. Abbiamo sposato le tesi con il Patto dei Sindaci e l’adesione alle Green Cities. Per il taglio, lo riconosco, ci sono stati ritardi per contrattempi tecnici. La  nuova ditta affidataria dei lavori del taglio erba sulle aree più vaste, però, ha ormai completato il primo taglio di tutte le zone verdi di Valenza con ottimi risultati e proseguirà per rifinire i dettagli. E’ comunque lo scotto da pagare per tutelare il micro sistema e non avere inquinamento nelle falde acquifere ed esposizione a patologie tumorali perché proseguiremo anche nei prossimi anni senza ricorrere a prodotti chimici e per tutelare i nostri amici cani e gatti.

 

Arturo Zanni

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 29/07/2021