Coolsummernights.

Come rinfrescare le calde notti d’estate con un dispositivo fai da te.

Caldo e umido!

Un binomio di condizioni ambientali in grado di rendere un incubo il riposo durante le notti d’estate. Chi non si è mai trovato in tali situazioni sognando di essere disteso su una spiaggia tropicale carezzato dalla brezza all’ombra delle palme o almeno di avere un condizionatore?

 

Nel caso nessuna delle due opzioni sia praticabile, non importa quale ne sia la ragione, non perdetevi d’animo. Per risolvere il problema ci viene in aiuto uno dei principi fisici fondamentali: rispetto alla temperatura ambiente l’aria più calda sale.

 

Principio ben noto già alcuni millenni fa quando in Asia Minore le popolazioni locali erigevano magazzini per lo stoccaggio dei cereali secondo i suoi dettami, strutturandone le parti in modo che il vento, o semplicemente l’aria a diversa temperatura, circolando, potesse mantenerne gli interni freschi e dilavati insieme al loro contenuto. Il tutto senza utilizzare marchingegni specifici.

 

E allora perché non utilizzare lo stesso principio anche per il benessere personale con un semplice strattagemma?

 

Sebbene quanto descritto negli schemi introduttivi sia facile da realizzare anche per chi non sia proprio un mago del fai da te, in pratica basta farsi una tenda con due lenzuola, avendo cura di lasciare delle aperture nella parte alta e alla base e poi infilarcisi sotto.

 

Il resto verrà da sé in quanto il corpo stesso funzionerà da termosifone, iniziando gradualmente a far circolare l’aria dal basso in alto per convezione. La massa d’aria che dilaverà il corpo, ne estrarrà calore e umidità fino a ridurne la temperatura di quel tanto sufficiente a rendere sopportabile la condizione.

 

Un dispositivo semplice che si potrà far funzionare e smontare dopo l’uso senza dover ricorrere ad altra energia che non quella propria di chi lo deve usare. Un uso green di una fonte di energia meno inquinante di qualsiasi altra alternativa e un dispositivo che scompare dopo l’uso.

 

Meglio di così!

 

schemi e testo

pietro cartella

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 30/07/2021