Chiusa Pesio (CN) - Presso il Complesso Museale “Cavalier Giuseppe Avena” prosegue il “Dialogo”

Rassegna culturale di un dialogo tra esperienze e tendenze diverse

Continua fino al 9 gennaio 2022, presso il Complesso Museale “Cavalier Giuseppe Avena” di Chiusa di Pesio la mostra “Dialogo”, curata da Maria Teresa Barolo e da un’idea di Franco Carena, con una selezione delle opere di Corrado Ambrogio (recentemente scomparso), Walter Accigliaro, Silvio Rosso, Cristina Saimandi, Anna Valla. Artisti che, appunto, suggeriscono un dialogo tra esperienze e tendenze diverse. Personalità molto attive e con una produzione che privilegia scelte poetiche sostanzialmente informali, da cui si allontana Cristina Saimandi: infatti, pur trovando la propria dimensione estetica in sculture e dipinti in cui prevale un’ibridazione che allontana dalla realtà e si dirige in una dimensione fantastica, abitata da creature contese tra la fiaba e il mondo onirico, si pone in una dimensione distante dall’informale. Le sue costruzioni sono affascinanti e legate a corda doppia al fantastico che trova nel mito la sua energia.

 

Anna Valle invece procede seguendo la sua continua ricerca di una sorta di sequenzialità del segno, scandito da una giustapposizione delle tracce, che dimostrano di possedere l’alfa e l’omega oltre lo spazio ristretto del supporto visivo. Tecniche miste segnate con forza dall’azione compositiva dell’artista e poi ceramiche, che in parte riprendono i moduli stilistici della pittura, accanto ad altre che invece virano verso nuove ricerche.

Walter Accigliaro è sempre un artista di notevole levatura, che ha saputo costruire negli anni un suo linguaggio mai sterile di novità e di istanze, dirette verso formulazioni che si muovono su una base pittorica consolidata nel tempo e sempre alla ricerca di nuove aperture filosofiche. Il suo background gli consente infatti tutta una serie di ricerche, che ogni volta ci affascinano per la loro originalità, pur partendo da radici fisse e storicizzate.

 

Di Corrado Ambrogio – la cui perdita per il mondo dell’arte è insanabile, mai come quella avvertita dagli amici e da quanti l’hanno apprezzato come persona – è difficile dare una definizione unica: è stato soprattutto un grande riscopritore di forme. Le sue sculture sono infatti realizzate, nella maggior parte dei casi, recuperando prodotti della natura o della cultura materiale, che acquistano così non solo una nuova vita, ma una nuova caratura culturale, che consente di porre in evidenza aspetti estetici e poetici attraverso una collocazione nello spazio e in un contesto diverso da quello originale.

 

Silvio Rosso, in questa occasione, presenta un’eterogenea serie della sua produzione: olii e composizioni che ancora una volta attestano la potenza del gesto creativo di questo artista, che ha fatto della materia cromatica la protagonista della sua avventura artistica.

Hanno una vitalità straordinaria queste opere: sono cariche di una forza che non sempre la parola riesce a concretizzare e a trasferire nel meccanismo del testo che vorrebbe descrivere il sentire e il fare dell’artista.

 

“Dialogo”

Complesso Museale “Cavalier Giuseppe Avena”

Chiusa di Pesio, Piazza Cavour, 13

Orario estivo (dal 1/7 al 30/9): dal martedì al sabato 9.30-12/15.30-17.30;

domenica 9.30-12.30/15 -18. Lunedì chiuso.

Orario invernale (dal 1/10): dal martedì al sabato 9.30-12/15.30-17.30.

Domenica e lunedì chiuso.

Fino al 9 gennaio 2022.

 

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 28/09/2021