Tant desideri ed torné a balé

Una poesia in lingua piemontese di Anna Maria Riva

Pubblichiamo questa poesia della signora Anna Maria Riva, scritta in occasione della manifestazione "Una montagna di Musica", svoltasi nelle vie e nelle piazze di Saluzzo (CN) il 14 ottobre 2021, con la partecipazione delle bande occitane e il Laboratorio di Danze Occitane con Daniela Mandrile.

 

"TANT DESIDERI ËD TORNÉ A BALÉ"

(E nèn mach...)

 

Con le neuve disposission, finalment

a j'é staje un pò d'arlassament.

A Saluse, sità dël Marchesà

e magara 'l 2024 capital dla coltura,

i l'oma vist balé an piassa

ëdcò dël cococ la corenta

dla Val Chison e peui Val ëd Lans, Val Varàita...

 

Prèst i vorrio torné 

an sle balére tut ël lìssiò a balé, 

peui i nòsti tanti bal ocitan,

dii Caraibi e brasilian, 

e 'dcò fin-a ël can-can.

 

A paserà sta pandemia

e torneroma balé an alegrìa.

 

Ël 18 otòber dël 2021 - Anna Maria Riva.

 

Anna Maria Riva, figlia di Ignazio e Maria Allamano, nasce nel 1954 a Viù, ridente paesino di montagna in provincia di Torino. Per la figlia Elisa e per le persone con cui è in contatto anche a motivo di lavoro comincia a scrivere le sue prime favole come ad esempio La favola delle luci di Natale rotolate giù-giù in strada, rappresentata per il Natale del 2000 nella casa di riposo dove lavorava.

Alla morte del padre, Anna Maria raccoglie gli scritti che questi negli anni le ha lasciato, impara l'ortografia della lingua piemontese, trascrive in piemontese corretto le poesie paterne e le fa stampare nel volume Or Che In Festa Siam Riuniti, edito a Cuneo in occasione dell'Adunata degli Alpini di aprile 2007.

La carica poetica del padre, il grande affetto per lui e la tecnica inventata nel fare questo lavoro sviluppano in Anna Maria un nuovo e prorompente modo di esprimersi: la poesia. Trova così un canale di elaborazione per il suo cuore ricco di umanità, trasformando il dolore in amore.

Le sue poesie attestano un po' tutto questo e hanno ottenuto importanti riconoscimenti. Anna Maria Riva è autrice della raccolta poetica "Fiocchi di neve. Appunti di viaggio" (Primalpe, Cuneo, 2021).

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 26/10/2021