«Cą Nosta Punto A Capo», a Scalenghe (Torino)

Lunedģ 22 novembre si fa il punto su di un anno di solidarietą

L’Associazione Volontari di Scalenghe, il Consorzio Intercomunale dei Servizi Sociali CISS e il Comune di Scalenghe hanno organizzato per lunedì 22 novembre alle 20,45 nella chiesa sconsacrata di San Bernardino in via Carignano a Scalenghe una serata di restituzione alla comunità del progetto Cà Nosta, patrocinato dalla Città Metropolitana di Torino.

L’evento intende fare il punto sul progetto, giunto alla fase conclusiva del finanziamento erogato dalla Regione Piemonte, illustrare alla comunità gli obiettivi che sono stati raggiunti ed indicare le prospettive per il 2022.

La serata sarà intervallata da proiezioni di video, testimonianze dei partner, degli organizzatori e dei volontari e si concluderà con un rinfresco finale.

LCittà Metropolitana di Torino ha patrocinato sin dall’inizio la Cà Nosta di Scalenghe, che è il frutto di un progetto socio-sanitario di comunità, finanziato dalla Regione Piemonte su progettazione del Comunedell'Associazione Volontari di Scalenghe.

L’apertura dei locali in via Cavour 24 rappresenta la premessa per la creazione e la crescita di un punto di riferimento per la comunità locale.

Cittadini e amministrazione comunale hanno realizzato un centro di socialità e aggregazione tra generazioni diverse, ma anche di supporto alle fasce più fragili della popolazione.

“CàNosta” mette a disposizione degli scalenghesi uno sportello di segretariato sociale e si propone come snodo di connessione sociale, ad esempio per mettere in rete proposte di lavorocompetenzeoggetti e tempo libero da dedicare alla comunità, al fine di rafforzare sul territorio lo spirito di reciprocità e sostegno.

Per contatti e informazioni si può chiamare il numero telefonico 351-9802237 o scrivere a info@canosta.it. La pagina Facebook CaNostaScalenghe e l’account Instagram ca_nosta aggiornano costantemente la popolazione e tutte le persone interessate sullo “stato dell’arte” del progetto.

Fonte: Ufficio Stampa Città metropolitana di Torino.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 20/11/2021