Pianeta Juve - L'Aquila scacciata

L'Analisi di Marco Rabellino

Juventus che affronta la Lazio nel big match all’ora di cena in cerca di punti preziosi.

Parte forte la Lazio che prende campo e tiene il possesso, la Juve attende e al 23’ passa in vantaggio con Bonucci su rigore per fallo di Cataldi su Morata. La lazio continua a mantenere palla ma non si rende pericolosa, anzi è la Juve che va vicina al due a zero con Morata che calcia alto. Nel secondo tempo succede poco ma i bianconeri trovano il raddoppio sempre su Rigore e sempre con Bonucci.

Una partita molto tattica e che vede la Juve attendere e far giocare la Lazio e sfruttare le ripartenze.

Bianconeri posizionati perfettamente e ben organizzati con la difesa che si chiude bene ed evita che la Lazio avanzi.

Szczesny è poco impegnato grazie ad un reparto difensivo molto attento.

De Ligt eccellente. Finalmente gioca e l’olandese effettua una partita egregia. Ottimi interventi e ottimi anticipi.

Bonucci è il migliore. Due rigori trasformati e un quasi terzo gol in movimento. In difesa è impeccabile.

Cuadrado è costretto a prender il posto di Danilo infortunato dopo 15’ ma è ben attento anche se deve sacrificare le avanzate.

Mckennie gioca bene. Ci mette fisico e fiato anche se a volte manca di precisione.

Bene Locatelli che in impostazione si fa ben notare per la precisione dei lanci e in fase arretrata è molto attento.

Ottimo Rabiot. Il francese oggi è in palla e si comporta molto bene in fase difensiva eseguendo almeno due interventi in copertura decisivi. Si fa vedere anche in avanti aiutando in fase offensiva.

Pellegrini gioca da titolare e ci mette un tempo per prendere bene il campo poi nella ripresa copre bene senza commettere errori.

Morata si procura il primo rigore con una bella giocata. Calcia alto la palla del 2-0 ma nel complesso la partita è buona.

Chiesa eccellente. Gioca con grinta e le sfrutta la sua velocità per rendersi pericoloso. Nel secondo tempo si aprono più spazi e nel finale si procura il rigore del 2-0 definitivo.

Kean entra al 76’ al posto di Morata e entra bene in partita impegnando la difesa avversaria e Reina.

Tre punti importanti che Allegri prepara bene e porta a casa. La squadra sembra più compatta e grintosa e la difesa finalmente è sembrata concentrata e ben organizzata. Che sia stata imboccata la strada giusta.

(Immagini Juventus FC)

Marco Rabellino

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 21/11/2021