Firenze – Celebrata l’arte di Benozzo Gozzoli grande pittore fiorentino del Quattrocento

La mostra allestita a Palazzo Medici Riccardi, con all’interno la magnifica Cappella dei Magi, uno dei più alti capolavori dell’artista, visitabile fino al 10 marzo 2022

Grandi artisti con opere eccelse devono essere rivalutati come nel caso di questa graziosa mostra,  promossa dalla Città Metropolitana di Firenze e organizzata dal MUS.E, allestita a Palazzo Medici Riccardi ”Benozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi”, intimamente legata con la storia del palazzo mediceo, che proprio al suo interno custodisce la meravigliosa Cappella dei Magi, uno dei più alti capolavori di Benozzo  Gozzoli, affrescata su commissione medicea alla fine degli anni Cinquanta del Quattrocento.

Il progetto curato da Serena Nocentini e Valentina Zucchi, le quali pongono un’attenzione particolare all’esecuzione della Cappella dei Magi. L’esposizione indaga anche sull’artista e sui suoi legami con la famiglia Medici e con la città di Firenze, dove il pittore muove i suoi primi passi e con cui manterrà sempre una relazione speciale. Benozzo Gozzoli  lo volle esplicitare sin dalla sua firma sulle sue opere, firmandosi: “Magister Benotius florentinus”, altre ”benozius florentius” o semplicemente “pictor de Florentia”. Matteo Spanò - Presidente MUS.E – “L’esposizione si innesta infatti perfettamente nella narrazione storica e artistica che il palazzo offre ogni giorno al grande pubblico, integrandola e ampliandola, fornendo ai nostri visitatori la possibilità di approfondire la conoscenza di un grande pittore del Quattrocento grazie a opere e documenti di alto rilievo”.

Il massimo rilievo viene dato  alla Cappella dei Magi, meraviglioso e prezioso sacello sapientemente affrescato  da Benozzo nel 1459 con il “Viaggio dei Magi” e il “Giardino del Paradiso”, convergenti nell’Adorazione del Bambino Gesù”, di Filippo Lippi sull’altare, ove risultano tanto la sua maestria nella tecnica pittorica murale quanto la finezza esecutiva nel rendere i paesaggi, i personaggi, i dettagli,  che intrecciano storia sacra, atmosfera fiabesca e attualità contemporanea.In mostra, l’esposizione di alcuni disegni scelti offre l’occasione – scrivono le curatrici Serena Nocentini e Valentina Zucchi di approfondire la genesi e l’elaborazione visiva di alcuni temi e soggetti più o meno direttamente correlati alla cappella, che esplorano il processo di generazione, di interpretazione e di ispirazione da parte dell’artista e della sua cerchia, secondo un fecondo circolo virtuoso di scambio e di formazione”.

Nell’intreccio fra opere originali e creazioni multimediali, il pubblico verrà accompagnato a scoprire la vita e l’opera di un grande maestro del Rinascimento italiano, per essere poi invitato ad approfondirne le testimonianze pittoriche in città e nell’intero territorio toscano. L’esposizione è accompagnata da un catalogo  edito dalla casa editrice Sillabe, che permetterà a tutti gli appassionati che vorranno approfondire la pittura di Benozzo Gozzoli. La pubblicazione  conterrà una serie di saggi eseguiti da grandi studiosi italiani e internazionali, come Cristina Acidini, Laura Llewellyn,  Diane Cole Ahl, Alice Vignoli, Stefania Bertini, Serena Nocentini e Valentina Zucchi. Inoltre le opere presenti in mostra conterranno schede esplicative redatte da altrettanti studiosi affermati nell’arte rinascimentale.

L’allestimento museografico, firmato da Luigi Cupellini dona il massimo risalto ai dipinti e ai disegni, intrecciandovi ulteriori elementi che permettono di integrare la narrazione e di espanderne il racconto. Oltre a celebri dipinti provenienti da varie istituzioni museali sia nazionali che internazionali, si affiancano alla mostra una rosa di disegni dell’artista e della sua bottega riconducibili agli anni  della produzione artistica a Firenze e correlati alla Cappella dei Magi. Tutte le opere presenti in mostra dialogheranno con i linguaggi multimediali, invitando il visitatore a scoprire particolari di intensa  poeticità.  Questa mostra è anche un motivo per celebrare i seicento anni della presunta nascita di Benozzo Gozzoli, e soprattutto di  essere apprezzato e annoverato tra i tanti  pittori illustri che la città di Firenze a dato i natali.  

Descrizione immagini

Foto copertina catalogo

Foto 1 Benozzo Gozzoli  Firenze Palazzo Medici Riccardi, “Cappella dei Magi”

Foto 2 Benozzo Gozzoli , Firenze  Palazzo Medici Riccardi  1459-1463 “Cappella dei Magi”

Foto 3 Benozzo Gozzoli (attribuito a )  “Madonna con il bambino e Angeli” 1447-1450 circa tempera su tavola cm33,9x26,3 Londra National Gallery, n. inv. NG5581

Foto 4 Benozzo Gozzoli (Benozzo di Lese) “Pala della Sapienza Nuova”,1456, tempera e oro su tempera cm122x212x10, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria, inv. 124

Foto 5 Benozzo Gozzoli (Benozzo di Lese) “Madonna col Bambino (Madonna dell’Umiltà) e due angeli tra i santi Andrea e Prospero”, 1406 tempera e oro su tavola cm 196x176 (con cornice e predella) san Gimignano Museo Civico

Foto 6 Benozzo Gozzoli (Benozzo di Lese) “Ritratto d’uomo con berretto” XV secolo , su carta preparata rosa mm 173x116, Parigi Musée du Louvre

Le immagini sono tratte dal catalogo edizioni Sillabe della mostra:

Firenze”Benozzo Gozzoli e la Cappella dei Magi”, curata da Serena Nocentini e Valentina Zucchi, fino al 10 marzo 2022 , Tel, informazioni:+39 055 2760552

L’ingresso è consentito esclusivamente con prenotazione obbligatoria. È obbligatorio presentare il Green Pass  e indossare la mascherina FFP2 

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 09/02/2022