Pianeta Biliardo - Rivoli Cascine Vica: a Simone Soresini e Luciano Travaglia la.....Bricolla "due su tre"

Conclusa la sesta edizione del torneo organizzato dal Club di via Acqui 25/F

Week end di Gran Biliardo alla Bricolla di Cascine Vica: si è conclusa, infatti, la sesta edizione dell’omonimo torneo suddivisa in due raggruppamenti che hanno disputato il rush finale di categoria, per l’appunto, nel prestigioso Club di via Acqui nel fine settimana.

Si è giocato nella formula del 2 su 3, assai gradita agli atleti, cioè primo match a 5 birilli, secondo a tutti doppi ed eventuale bella a scelta d’acchito. Sabato 26 hanno concluso la galoppata verso il podio Seconde e Terze categorie insieme con handicap di serie.

Luciano Travaglia, atleta della “Granda” che gioca sotto le insegne del Csb Autonomi Fossano, è salito sul gradino più alto del podio precedendo nell’ordine d’arrivo l’alessandrino Andrea Colonna del Don Stornini: una finale che non si è disputata per la sopravvenuta indisposizione di quest’ultimo che non gli ha permesso di presentarsi sul tavolo di gioco.

Alle loro spalle, terzi a pari merito, si sono classificati Paolo Verdesio, moncalierese del Master Pool Club, e Davide Siracusano che difende i colori del Diagonal Orbassano. Fino a quel punto si è comunque visto un bel biliardo che ha onorato il prestigio organizzativo della Kermesse che ha chiuso in bellezza domenica 27 con la discesa in campo delle categorie d’Eccellenza.

Simone Soresini, stecca di altissima caratura del Lucas’s Club di Cantù, ha imposto il sigillo di casata imponendosi su Stefano Alasso recentemente approdato al Master Pool Club di Moncalieri. Un match da ricordare quello che hanno disputato i “Magnifici 2”, in particolare il set a tutti doppi in cui Alasso ha recuperato il forte vantaggio accquisito da Soresini nella prima parte della partita.

Anzi, c’è stato un momento in cui la scelta del tiro è stata determinante, a nostro avviso, su prosieguo e conclusione di un incontro che ha tenuto tutti con il fiato in sospeso. Alasso ha infatti preferito un taglio a tre passate ad un non facile, ma possibile, striscio lunga corta con pallino in arrivo nel quadrato opposto: la realizzazione avrebbe messo in crisi l’avversario e dato nuovo ossigeno al moncalierese.

Onore al merito ad ambedue i contendenti con sottolineatura alla prestazione di Simone Soresini che ha disputato un eccellente torneo in ogni fase confermando la classe genuina che arricchisce l’innato e dovizioso bagaglio tecnico. Roberto Giordanino, alfiere del Kursal Club Torino, e Fabrizio Bovalina, pavese porta insegne de Il Castello, hanno completato il podio del raggruppamento che comprendeva Pro/Naz/Master e Prima Categoria.

La Direzione di Gara, affidata a Massimo Pasin, Presidente CP Torino, ha vissuto la fase conclusiva con l’avvicendamento di Gianluca Pesce che ricordiamo membro del Consiglio Regionale Fibis Piemonte.

Il Segretario Regionale Fibis Piemonte ha condotto il protocollo di chiusura che ha compreso, dopo l’introduzione di Gianluca Pesce, l’intervento di Antonio Buonocore, Presidente del sodalizio sportivo rivolese, e la premiazione che ha coinvolto Ala Ojog, preziosa collaboratrice del Club, ed il Vice Presidente Emilio Buonocore.

Alla manifestazione, libera territoriale, hanno partecipato complessivamente più di trecento atleti: un ottimo riscontro che ha premiato l’impegno organizzativo del Presidente e dei suoi collaboratori.

(immagine d'apertura da sx Fabrizio Bovalina, Emilio Buonocore, Simone Soresini, Antonio Buonocore, Stefano Alasso, Ala Ojog e Roberto Giordanino - i finalisti di Seconda/Terza Davide Siracusano, Andrea Colonna, Antonio Buonocore, Ala Ojog, Emilio Buonocore, Luciano Travaglia e Paolo Verdesio - Il Direttore di Gara Gianluca Pesce - L'intervento di Antonio Buonocore, Presidente del Club organizzatore)

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 29/03/2022