Ivrea (TO) - Il Panathlon ospita Pietro Bacchi che racconta il suo "Volo Libero"

Presso il ristorante Bistrot di Crotte di Strambino

Il Panathlon Ivrea e Canavese, presieduto da Francesco Rao, si ritrova nella sede sociale di Crotte di Strambino, presso il ristorante “Bistrot”, giovedì 31 marzo alle ore 20,30 per una serata presentata da Pietro Bacchi, che ci parlerà de “Il Volo Libero”, una disciplina sportiva su parapendio e deltaplano a cui si è avvicinato nel 1974, iniziando con deltaplano e ultraleggero per passare nel 1985 al parapendio. Negli anni è divenuto uno dei maggiori esperti italiani di questa disciplina. 

Pietro Bacchi nasce a Biella nel 1949. Professore di scuola secondaria, attualmente è in pensione. Ufficiale degli alpini, è stato Presidente della Federazione Italiana di Volo Libero dal 1990 al 2007 e precedentemente segretario nazionale dal 1978 al 1989. 

È Istruttore VDS/VL (volo da diporto o sportivo con volo libero e volo motore), deltaplano, parapendio e aliante, ed esaminatore per le specialità deltaplano e parapendio. 
Delegato italiano presso la FAI (federazione aeronautica internazionale) commissione CIVL fino al 2019, medaglia oro FAI N°174 del 18/07/2003 per aver contribuito allo sviluppo del volo libero. 

Diploma FAI Paul Tissandier per servizi resi all’aeronautica ed in particolare al volo libero del 25/10/2006. E ancora: medaglia d’oro al valore atletico (MOVA) nella specialità deltaplano Coni e organizzatore di eventi nazionali, europei e mondiali (campionati italiani di deltaplano e parapendio, campionati europei seniores deltaplano, campionati mondiali deltaplano classe 1-5, direttore sportivo world air games per le specialità acrobazia parapendio e deltaplano, speed line deltaplano ed accuracy parapendio).

Titoli sportivi:

Società: Aero club Vercelli

Tessera FAI n° 98 classe O (volo libero)

VI Campionato italiano deltaplano Montignoso 25/5/1980 -1° classificato

Medaglia oro a squadre ai world air games 2009 Torino

Medaglia oro a squadre ai campionati Europei deltaplano- 2012 Kayseri (Turchia)

… e poi con una passione enorme per moto ed auto d’epoca!

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 30/03/2022