La Juve perde l'occasione di allungare

Solo un pareggio a reti inviolate col Siena e i bianconeri non allungano il vantaggio sul Milan

Quella di ieri contro il toscani del Siena è stata una grande occasione persa dala Juventus per rimpolpare il vantaggio sui rossoneri che, per fortuna degli juventini, hanno anch'essi pareggiato contro il Napoli.

E' stata una Juventus in parte sfortunata per via delle ottime parate del portiere avversario Pegolo e grazie al rigore non assegnatole per l'evidente fallo di mano in area di Vergassola, ma in parte anche un po' al di sotto delle aspettative nel non riuscire a portare a casa i 3 punti contro una squadra che sarebbe dovuta essere alla sua portata.

Per fortuna anche il Milan non coglie l'occasione e non va oltre il pari contro il Napoli.

Nel primo tempo il gioco della Juve ha lasciato un po' a desiderare, mentre nella ripresa i bianconeri hanno spinto un po' di più. Dopo una punizione parata a Pirlo e il colpo di testa di Matri ribattuto da Pegolo, il gioco si è fatto via via più affannoso.

Alla fine il Siena avrebbe potuto addirittura siglare il gol della vittoria se Gazzi avesse buttato in rete la palla che un brutto intervento di Buffon gli aveva lasciato tra i piedi.

Per i prossimi incontri la Juve può giovarsi di alcuni vantaggi: a Bologna dovrebbe essere un po' più facile che a Udine dove andrà il Milan domenica prossima; i bianconeri hanno ancora la partita contro il Parma da recuperare e ci sono serie possibilità che fra 3 turni, nell'incontro contro il Milan a San Siro, manchi Ibrahimovic per squalifica dopo lo schiaffone tirato dallo svedese ad un avversario nell'incontro di ieri.


Marco Pinzuti

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 06/02/2012