Soveria Mannelli (Catanzaro) - Processo a Medjugorje

Un fenomeno che divide e appassiona da quarant’anni. Presentati i verbali della commissione, nel libro di David Murgia pubblicato da Rubbettino Editore

Per la prima volta  I verbali  riservati sulle apparizioni effettuati dalla Commissione Pontificia guidata dal Cardinale Camillo Ruini istituita dal Vaticano vengono studiati e  presentati nell’interessantissimo libro di David Murgia “Processo a Medjugorje”, pubblicato da Rubbettino Editore  pp.  255  €18.00, foto copertina.

Il più grande mistero che la Chiesa ha davanti  a se da quarant’anni. Esattamente dal 24 giugno 1981, quando sei bambini di Medjugorje un piccolo paesino della Bosnia Erzegovina affermano di avere le apparizioni della Madonna ( Gospa come la chiamano loro). Queste affermazioni vennero fatte  con un forte coraggio, fuori dal comune”in quanto  le ritorsioni erano all’ordine del giorno, e questi veggenti  sfidarono  uno dei più feroci regimi del mondo: quello comunista.

Le apparizioni continuerebbero ancora oggi, ai sei veggenti che oggi sono tutti adulti sposati con famiglia. Questo  fenomeno,  da quarant’anni raduna  folle di pellegrini e fedeli di ogni età e ceto sociale, da ogni luogo, con ogni mezzo, i quali hanno creduto ciecamente a questo evento,  prima che la Chiesa ufficiale si pronunciasse positivamente a riguardo. Quindi, la Chiesa medesima non poteva più ignorare questo  fenomeno. Nel 2010   papa Benedetto XVI  istituisce una Commissione Pontificia guidata dal cardinale Camillo Ruini  che comincia a lavorare – scrive l’autore - a questo vero e proprio fenomeno.

Hanno preso parte a questa commissione 13 Membri a cui si sono aggiunti quattro esperti , sostenendo in quattro anni, 17 riunioni plenarie. Erigendo vari verbali, ora nel libro vengono  riportati alcuni di questi  passaggi del lungo e delicato lavoro svolto. ”Va sempre ricordato – scrive David Murgia,  studioso di apparizioni mariane e fenomeni mistici, più volte recatosi in Bosnia Erzegovina per indagare e capire    il  fenomeno Medjugorjano – che il lavoro di tutte le commissioni, anche di quelle pontificie , è solo consultivo. Quasi fossero dei pareri  personali. Autorevoli sicuramente, ma sempre pareri. Quindi la decisione definitiva su questioni come queste spetta sempre all’Ordinario del luogo, ai dicasteri romani o – come in questo caso – al Papa in persona”.

Tutti i verbali segreti ed inediti della Commissione pontificia guidata dal cardinale Camillo Ruini che ha indagato su Medjugorje. Documenti riservati, interrogatori, veline,  dossier dei servizi segreti, sopralluoghi , perizie mediche, audiocassette ritrovate:tutto quello che non si sapeva sull’unico processo mai celebrato in Vaticano per capire su quello che accade nella piccola cittadina della Bosnia Erzegovina sia un autentico evento soprannaturale o una colossale montatura. Per la prima volta a disposizione di lettori e studiosi o di semplici appassionati il materiale riservato del Vaticano che tra colpi di scena e depistaggi tenta di fare luce su uno dei fenomeni più controversi di questi  ultimi decenni.

Un fenomeno – quello di Medjugorie – che appassiona e divide. E rischia di travolgere la Chiesa cattolica. e su cui si gioca una partita pericolosa:quello di uno scisma. Si tratta di documenti importantissimi e  unici prodotti di fronte alla massima autorità ecclesiastica. Ma soprattutto sono la prova documentale di un nuovo modo di affrontare – per la Chiesa cattolica - fenomeni come questi. Si passa cioè da un modo antiquato di valutar apparizioni e veggenti – costituito molte volte sulla base di pregiudizi e senza competenze specifiche e allargate – a un metodo moderno che prevede gli strumenti tipici dell’inchiesta processuale.

Con l’ausilio anche di esperti in psicologia e in altre discipline. Quello che accade a Medjugorje è un lungo giallo che si snoda per quarant’anni in un Paese dilaniato da guerre e violenze, tra frati disobbedienti, fede eroica, povertà e prigionia.   Ha Medjugorje davvero è accaduto qualcosa di straordinario”. Conclude l’introduzione del libro David Murgia,  “Sono convinto che nonostante gli scandali, le incomprensioni, le bugie, le delusioni, la vera storia di Medjugorje meriti di essere conosciuta e studiata. Poi potrà credere o non credere. Ma sono certo che nessuno, dopo averla conosciuta, potrà restare indifferente. O far finta di nulla”.Un libro senza commenti personali, che il lettore si sente libero di interpretazione del miracolo o giallo di Medjugorje .

Autore:

Davide Murgia è giornalista e professionista e lavora aTV2000. È autore e conduttore di programmi televisivi di successo come:”Vado retro” e “Indagini ai Confini del Sacro”. Collabora con la Rai e La7 e con testate straniere. È Membro della Pontificia Accademia Mariana Internazionale (PAMI) e si occupa di studiare e documentare apparizioni  mariane e fenomeni mistici. Grazie alle sue inchieste giornalistiche, sono stati smascherati e assicurati alla giustizia sedicenti maghi e falsi veggenti. È stato vaticanista per il quotidiano il Tempo.

Foto copertina libro

Foto 1 Cartolina di Medugorje del 1983

“Processo a Mwdjugorje” di David Mugia, 255 pp. Rubbettino Editore, Soveria Mannelli, 2021, €18.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/04/2022