Battaglia della Marsaglia - Rievocazione Storica a Volvera (Torino)

Tra le varie iniziative, la conferenza «Le figlie di Vittorio Amedeo II di Savoia» della storica Carla Amoretti

A Volvera (Torino), sabato 24 e domenica 25 settembre si terrà la Rievocazione Storica del 329° Anniversario della Battaglia della Marsaglia, giunta alla sua XXVI Edizione.

Sono previste varie iniziative, tra cui si segnalano Sabato 24, alle ore 15:30, presso la Cappella Pilotti l’inaugurazione della mostra “La città e la fortezza: la guerra in casa nel Settecento” a cura del Coordinamento sabaudo.

Alle ore 16:00 la conferenza “Le figlie di Vittorio Amedeo II di Savoia” della storica Carla Amoretti.

Dalle ore 19:00 la cena con i piatti tipici del '600-’700, lungo via Ponsati (prenotazione obbligatoria entro il 20 settembre presso bar Roma, bar Charlotte e Centrottiva Volvera), poi balli popolari e visita agli accampamenti militari.

Domenica 25 Corteo storico e alzabandiera dalle ore 9:30, poi la Messa e le iscrizioni al concorso fotografico “Obiettivo sulla Marsaglia”.

Dalle ore 15:00, il Corteo dei soldati verso il campo della rievocazione, momento clou dell’intero weekend, dove tra colpi di cannone e spari di fucili sarà rappresentata la battaglia.

La conferenza della storica Carla Amoretti, intitolata “Le figlie di Vittorio Amedeo II di Savoia” ricorda che la battaglia della Marsaglia segnò un momento cruciale nella vita del Ducato di Savoia, perdita voluta di una battaglia per vincere la guerra della salvaguardia di uno stato cardine, ambito dalle potenze europee contrapposte.

La piccola Maria Adelaide, figlia di Vittorio Amedeo II di Savoia, fu il suggello della pacificazione con la Francia, di cui diventerà delfina e madre del re Luigi XV, detto il Beneamato (Versailles, 15 febbraio 1710 – Versailles, 10 maggio 1774), re di Francia dal 1715 fino alla sua morte.

La sorella minore Maria Luisa Gabriella diventerà regina di Spagna, molto amata dal suo nuovo popolo, dimostrando grandi capacità di governo durante i periodi di reggenza. 

Lasceranno entrambe la casa paterna ancora bambine e non rivedranno più loro cari. La corrispondenza fitta e costante sarà il filo che terrà vivo il legame con le loro radici. Moriranno giovanissime, a 27 anni la prima, a 26 anni, la seconda, senza più rivedere i genitori. Ruolo più frivolo e di rappresentanza fu quello di Maria Adelaide alla corte del Re Sole a Versailles, più politico quello di Maria Luisa, nella reggenza del governo spagnolo, in pieno conflitto tra i due Re, francese ed austriaco, aspiranti al trono di Spagna.

La guerra di successione spagnola durerà dal 1701 al 1713 e il Duca di Savoia, padre delle due fanciulle, dal 1703 passerà nello schieramento avverso a Francia e Spagna, rendendo molto difficile la posizione delle figlie. Come tutte le principesse erano state educate a fare proprio il partito del nuovo stato a cui avevano congiunto il loro destino.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/09/2022