Sui passi del vento

Il nuovo libro di Luciana Navone Nosari sarŕ presentato alla Biblioteca civica Natalia Ginzburg di Torino

Di Luciana Navone Nosari, scrittrice, poetessa e pittrice nata a Villar Perosa che vive a Torino, abbiamo già più volte segnalato i romanzi, “Donna è…” (2015), “I colori del silenzio” (2016), “Tre farfalle in volo” (2017), “Refoli di vita” (2018), “Le orme violate” (2019).

Luciana Navone Nosari ci propone ora “Sui passi del vento” (Edizioni ETABETA, 2022).

Claudio Ozella, autore della prefazione del libro, intitolata “Venti plurali”, lo definisce «… il libro senza dubbio più profondo e sofferto di Luciana Navone Nosari, in cui poetessa e scrittrice s’incontrano in una sinergia creatrice dove la poesia diviene racconto e il racconto poesia, ritraendo l’anima plurale, polifonica e multicolore del mondo e dell’umanità».

L’Autrice, infatti, ha elaborato tredici poesie che danno avvio ad altrettanti racconti e che vengono a intrecciarsi fra loro con un costante collegamento al tema di partenza, il vento.

È questo elemento che trasporta il lettore in un viaggio che parte dalla Crimea del XIX e XXI secolo per poi passare dalla provincia piemontese ai colori e ai profumi dell’Africa e dell’Afghanistan, con lo scontro fra amore e odio, guerra e pace, immergendosi nella vita e negli affetti quotidiani di uomini e donne di cui influenza, nel bene e nel male, i destini.

Secondo Claudio Ozella: «La forza del libro è nel riprendere fatti realmente accaduti e metterne a nudo la vena d’oro poetica e narrativa, in cui il vigore di Pavese, nel descrivere angeli e demoni della provincia, incontra la Provvidenza manzoniana e l’afflato francescano e benedettino dell’amore come dono e realizzazione di sé - in empatia con gli altri e non contro di loro - in cui la differenza, comunque declinata, diventa specchio e riflesso della propria capacità d’amare, non oggetto di scherno crudele o nemico politico o razziale da distruggere senza pietà e senza misericordia, in nome di un bene superiore che dovrebbe realizzare un paradiso, ma che invece sprofonda infine chi lo compie, e non chi lo subisce, nelle latebre più profonde dell’inferno».

Sempre dalla prefazione, apprendiamo come Luciana Navone Nosari abbia saputo trasfondere nelle pagine di “Sui passi del vento” anche aspetti del suo talento di pittrice: «Valore aggiunto del libro - scrive Claudio Ozella - è, in ultima analisi, il talento dell’autrice di dipingere con le parole entrando empaticamente nell’essenza di colori, profumi, emozioni, sentimenti, sensazioni che, in un arazzo vivente e pregnante, sono coprotagonisti, ritrovando un’alleanza primigenia di cuori».

Sui passi del vento”, il nuovo libro di Luciana Navone Nosari, sarà presentato presso la Biblioteca civica Natalia Ginzburg di Torino, in via Cesare Lombroso 16, nella Sala Mario Molinari, giovedì 27 ottobre 2022, alle ore 16.30. Introduzione e domande del giornalista Claudio Ozella.

Per partecipare chiamare il numero 01101137671/72 oppure scrivere a biblioteca.ginzburg@comune.torino.it

 

Luciana Navone Nosari

Sui passi del vento

Edizioni ETABETA, 2022 - Pagine 197 - € 14,00

Il 20% degli incassi verrà devoluto all’A.V.O. Torino

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 22/10/2022