Regione Piemonte. Prevenzione Tumori maschili, al via la campagna “Un baffo per la ricerca

L’Assessore alla Sanità Luigi Icardi: “Ricerca e sensibilizzazione dei cittadini, salvano la vita”.

A novembre, per il nono anno consecutivo, la Fondazione Ricerca Molinette organizza la campagna “Un Baffo per la Ricerca”, al duplice scopo di raccogliere fondi a favore della Struttura Complessa di Urologia della Città della Salute e della Scienza di Torino e di sensibilizzare sull’importanza della prevenzione dei tumori maschili. 

«Ringrazio la Fondazione Ricerca Molinette e il professor Paolo Gontero, con la sua équipe – osserva l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi -, per aver acceso i riflettori sulle evidenze dei tumori maschili, un fronte sul quale la prevenzione risulta di vitale importanza. La ricerca, altamente specializzata in Piemonte, è determinante nella diagnosi precoce e nella cura della malattia, così come è determinante la sensibilizzazione dei cittadini. In Piemonte, grazie al lavoro della Rete oncologica regionale, sono appena stati aggiornati i protocolli di screening organizzati per i tumori di mammella, collo dell’utero e colon retto, con alcune importanti novità, quali specificamente l’anticipazione della fascia di età bersaglio per il protocollo di screening del cancro del colonretto (che passa da 58 anni a 50 anni) e l’introduzione del solo test per la ricerca del sangue occulto nelle feci, quale esame di primo livello, con l’eliminazione della rettosigmoidoscopia».

 

LE GIORNATE DELLA PREVENZIONE: 4, 11, 18 E 25 NOVEMBRE 

Grande novità dell’edizione 2023 sono le Giornate della Prevenzione dei tumori maschili. Tutti i sabati di novembre gli Urologi dell’Ospedale Molinette saranno a disposizione della cittadinanza in alcune piazze auliche di Torino, a bordo di un ambulatorio mobile appositamente attrezzato, per dare informazioni sui tumori maschili e per effettuare visite preventive gratuite ai giovani tra i 20 e i 34 anni (per il tumore al testicolo) e agli uomini tra i 50 e i 75 anni (per il tumore alla prostata).

 

IL TUMORE ALLA PROSTATA E AL TESTICOLO

I NUMERI E L'IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE 

«Nell’ultimo decennio – rileva l’assessore Icardi -, il carcinoma della prostata è diventato il tumore solido più frequente nella popolazione maschile dei Paesi occidentali, con un’incidenza maggiore nella fascia over 50. Un uomo su 8 sarà affetto da tumore prostatico nel corso della sua vita. I tumori del testicolo, pur essendo meno frequenti, hanno però un picco di incidenza tra i 20-34 anni». 

L'efficacia delle campagne di prevenzione e delle terapie innovative ha determinato un netto aumento del numero delle persone vive dopo una diagnosi di tumore: nel caso delle neoplasie alla prostata, la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è del 91%. Secondo il prof. Paolo Gontero: «I tumori della prostata e del testicolo sono accomunati, e possono, oggi, essere diagnosticati precocemente, ed essere curati in modo molto efficace con elevate percentuali di guarigione completa».

Sono risultati straordinari, che dimostrano perché è importante continuare a lavorare sia sul fronte della prevenzione sia su quello della Ricerca, per avere cure sempre più efficaci e una qualità di vita sempre migliore.

 «La Città della Salute di Torino – dichiara Giovanni La Valle, direttore generale Città della Salute di Torino - conferma la propria eccellenza in campo oncologico e urologico dal punto di vista clinico, assistenziale e della ricerca nella fase del percorso di cura. Con questa iniziativa sarà sempre più fondamentale l'integrazione tra ospedale e territorio in ottica della prevenzione, basata sulla sinergia tra i nostri professionisti a supporto di quelli del territorio».

 

L’EDIZIONE 2023 DI “UN BAFFO PER LA RICERCA” 

“Un Baffo per la Ricerca” sarà attiva per tutto il mese di novembre con iniziative diffuse sul territorio cittadino. Nel corso del mese, i medici urologi delle Molinette metteranno la loro esperienza a disposizione della cittadinanza attraverso  momenti informativi, in occasione di  eventi e in luoghi informali al di, fuori dall’Ospedale.

Ad affiancare la Campagna del Baffo, ci saranno i tradizionali partner: i barbieri e i ristoratori “amici del Baffo”, che come ogni anno si attivano tutto il mese nei propri locali e botteghe per diffondere i materiali della Campagna e per raccogliere fondi a sostegno dell’Urologia delle Molinette.

La cittadinanza è infine invitata a prestare il proprio sostegno all’Urologia delle Molinette tramite donazioni libere online e in occasione dei banchetti con i “gadget del Baffo”, che il team di Fondazione Ricerca Molinette allestirà durante gli eventi a scopo benefico organizzati con alcune realtà del territorio torinese.

 

SCREENING GRATUITO PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI MASCHILI

 

Tutti i sabati di novembre

dalle 11.00 alle 16.00

nelle seguenti piazze di Torino:

 

il 4 novembre, in Piazza Vittorio Veneto, tra via Giulia di Barolo e via Vanchiglia

l’11 e il 18 novembre in Piazza San Carlo

il 25 novembre in Piazza Castello, di fronte a via Roma 

 

Questa iniziativa per la prevenzione dei tumori al testicolo e alla prostata è realizzata nell’ambito della campagna “Un Baffo per la Ricerca” di Fondazione Ricerca Molinette in collaborazione con l’équipe del Prof. Paolo Gontero (Clinica Urologica dell’AOU Città della Salute e della Scienza di Torino), grazie al sostegno della Fondazione Venesio e con la partecipazione dei volontari del Rotaract Torino Crocetta e di Simpol Agency. 

 

LA DESTINAZIONE DEI FONDI “UN BAFFO PER LA RICERCA” 2023 

I fondi raccolti con l’edizione 2023 della campagna “Un Baffo per la Ricerca” finanzieranno una sperimentazione – condotta dall’équipe del prof. Paolo Gontero e coordinata dal dott. Marco Oderda presso la S.C. Urologia Molinette – volta all’implementazione di modelli 3D degli organi da operare (in particolare prostata e rene), introducendo la Realtà Aumentata nella pratica clinica.

Questi modelli virtuali consentono la creazione di una vera “mappa” operatoria da seguire durante l’intervento chirurgico. In tal modo gli interventi saranno sempre più precisi e mirati, minimizzando le complicanze nel rispetto della mini-invasività.

Un sentito ringraziamento va alla “Fondazione Venesio”, ente filantropico che ha finanziato tutta l’operazione, alla “Città della Salute e della Scienza di Torino” per il prezioso sostegno, alla “Simpol Agency”, agenzia di Torino che ha curato la comunicazione, al “Rotaract Torino Crocetta” che ha messo a disposizione i suoi volontari.

Tutte le informazioni sulla Campagna, sui locali aderenti e sulle possibilità di sostegno sono consultabili su www.unbaffoperlaricerca.it oltre che sui Social di Fondazione Ricerca Molinette (Facebook e Instagram). 

https://fondazionericercamolinette.it/un-baffo-per-la-ricerca/

 

Stefania Vajra Gallo - Ufficio Fundraising e Comunicazione Fondazione Ricerca Molinette ETS

 Email: frm@fondazionericercamolinette.it

Corso Bramante 88, 10126 Torino

 

www.fondazionericercamolinette.it 

Facebook, Instagram e LinkedIn: Fondazione Ricerca Molinette

 

 

 

 

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 29/10/2023