APRI
IL
MENU'
Juventus
Pianeta Juve - La Roma batte una sfortunata Juventus
L'Analisi di Marco Rabellino
Articolo di Massimo Calleri
Pubblicato in data 06/03/2023

Una partita combattuta decisa dalla fortuna avversa ai bianconeri. Per la Roma pericoloso Dybala al 27’ mentre verso la fine del primo tempo Danilo crossa per Rabiot, colpo di testa deviato dal portiere sul palo.

Nella ripresa arriva presto il gol della Roma con un gran tiro di Mancini che trova l’angolo e trafigge Szczseny. La Juve risponde con un bel tiro di Cuadrado che centra il palo ed esce.

Al 75’ la Roma manca il secondo gol grazie ad una super parata di Szczesny su Smalling.  Passano pochi minuti e Mancini sfiora la rete nella porta sbagliata. Il difensore tocca di testa verso la sua porta e deve ringraziare il palo.

Nel finale entra Kean che pur di non giocare si fa sbattere fuori dopo neanche un minuto.

Szczesny attento quando serve ma forse sul gol poteva fare di più.

Bene Danilo e Bremer che annullano l’attacco giallorosso, non molto pericoloso.

Alex Sandro chiude bene gli spazi e cerca di supportare sulla fascia Kostic. Si fa male e lascia spazio a Bonucci che copre bene in fase arretrata e cerca di lanciare in avanti i compagni.

Fagioli non brilla. Cerca di farsi luce ma non e giornata. Esce dopo il gol lasciando il posto a Chiesa che schierato largo non riesce ad incidere sul match.

Male Locatelli che nei contrasti non è reattivo e non da il dovuto sostegno al centrocampo. Subentra al 77’ Paredes che cerca nel forcing finale di trovare il passaggio giusto.

Kostic il migliore dei bianconeri. Si impegna e mette tanto fiato e tanti cross che mai i compagni sfruttano.

Rabiot bene anche se lascia troppo spazio a Mancini sul tiro vincente, si fa quasi perdonare con il gol sfiorato di testa.

Vlahovic malissimo. Pochi cross sfruttati dal serbo e poche conclusioni per un bomber. Incomprensibili i passaggi tentati quando è in possibilità di calciare a rete.

Di Maria spento. Pochi guizzi e un'unica occasione che impegna Rui Patricio. Non è serata e la juve in avanti soffre.

Tre punti persi e salita che si arresta e diventa più difficile. Peccato per i tanti pali ma comunque dopo la notizia che Mourinho sarebbe stato in panchina per mancanza di prove la sconfitta era quasi certa. La Juve ha un mirino in fronte e in qualsiasi occasione la giustizia sportiva le darà contro.

(immagini Juventus FC)

Marco Rabellino

COMMENTA L'ARTICOLO
Altre notizie di
Juventus