Cuba - I 5 stelle appoggiano il Regime cubano

Migliaia di giovani stanno protestando chiedendo libertą, democrazia e, soprattutto, cibo.

Da diversi giorni a Cuba, una delle ultime espressioni del comunismo duro e puro, da molti additato come alternativa all’imperialismo occidentale e autentico modello di civiltà e giustizia sociale, migliaia di giovani stanno protestando chiedendo libertà, democrazia e, soprattutto, cibo.

Si, perché il paradiso che ci viene descritto da anni , pur con alcune conquiste innegabili, su tutte un sistema sanitario gratuito e, pare, efficiente, dall’ascesa al potere di Fidel Castro  nel 1959 ad oggi è e resta una dittatura comunista, con tutto quello che ne consegue.

Il ruolo internazionale di Cuba è stato abilmente ingigantito da Castro negli anni sfruttando la vicinanza strategica con il “grande nemico” USA, e questo ha contribuito molto ad amplificarne la narrativa.

Pur con i suoi efficienti ospedali, da cui, va ricordato per onestà, durante i mesi duri della pandemia nella primavera del 2020 diversi medici sono stati inviati in soccorso ai nostri ospedali al collasso, molti dissidenti politici negli anni non hanno potuto esprimere il proprio dissenso in maniera democratica ma hanno dovuto prendere la via dell’esilio; questo la dice lunga sul rispetto dei diritti umani nell’isola.

La pandemia ha aggravato una situazione già molto fragile facendo crollare il turismo, principale risorsa economica dell’isola, ed oggi la situazione è insostenibile; semplicemente, e drammaticamente, manca il cibo e questo è un elemento difficile da ammettere per un regime che fa, a parole, del rispetto e della dignità dei poveri, un fiore all’occhiello.

Anche al di fuori di Cuba le comunità di esuli organizzano manifestazioni contro il regime comunista, con più fortuna rispetto ai manifestanti nell’isola che vengono dispersi dalla polizia e arrestati senza tanti complimenti.

Bene, in questa situazione di condanna generale delle repressioni del regime contro i manifestanti inermi, Beppe Grillo, leader fondatore e oggi “garante” dei 5 Stelle, che almeno fino alle prossime elezioni quando si vedranno decimati i seggi parlamentari è ancora il primo partito in Parlamento, ha espresso il proprio appoggio al regime cubano pubblicando un intervento di Frei Betto, discusso teologo della liberazione, brasiliano che da tempo più che di teologia si occupa di politica come consulente del regime comunista dell’isola.

A tanto non sono arrivati nemmeno i parlamentari PD che comunque sono i nipoti politici del PCI e fino a qualche anno fa giravano con le magliette di Che Guevara; invece Grillo ha appoggiato decisamente la politica repressiva del regime cubano.

I 5 Stelle hanno un rapporto privilegiato con il governo cinese - sono abituali le visite di Grillo e Di Maio all’ambasciata cinese a Roma - e sappiamo quale sia il rispetto per la democrazia in Cina; adesso l’appoggio al regime cubano che affama il popolo e reprime con la forza ogni forma di dissenso democratico.

Grillo con Casaleggio padre ha proposto per anni la rivoluzione del web, la democrazia dell’uno vale uno che passava direttamente da internet, arrivando a ritenere superati i passaggi parlamentari, nonostante la nostra Costituzione ponga il Parlamento al centro della vita repubblicana; non ha saputo che il primo provvedimento preso dal regime all’inizio delle proteste è stato oscurare internet tout court.

Sono due le domande che andrebbero poste all’”elevato” garante del 5 Stelle.

Primo. Il Movimento nel governo di unità nazionale ha l’importante Ministero degli Esteri: è al regime cubano che viene ispirata l’azione del Ministro Di Maio?

Secondo. I 5 Stelle annunciano battaglia in Parlamento sulla riforma proposta dal Ministro della Giustizia Marta Cartabia: è il modello di giustizia del regime cubano quello che vogliono proporre?

A giudicare dalle posizioni del leader “elevato” la risposta parrebbe affermativa in entrambe i casi.

 

Luigi Cabrino

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 20/07/2021