Benessere o non essere
foto © Rai/TST

Al Centro Phos di Torino, una straordinaria mostra-evento iconica dedicata al geniale Carmelo che rivoluzionò l'ontologia teatrale

BeneCarmelo, s'intende, ossia il geniale rivoluzionario cui si deve l'originale metamorfosi "neoavanguardista", visionaria ed intellettuale, del linguaggio semantico-rappresentativo teatrale, dall'aspetto più astratto-concettuale ed interiore all'esteriore sudore del somatico gesto recitativo vitale sul palco, dall'estetica all'essenza, all'ontologia dell'invenzione istrionico-drammatica, è protagonista assoluto di una straordinaria mostra iconografica-multimediale, in corso sino al prossimo 8 aprile, al Centro Phos di via Vico, nel capoluogo subalpino: curato dal critico e giornalista Mario Serenellini, in collaborazione con l'Associazione Le Plateau de la Méduse di Parigi, il Museo Archeologico Virtuale (MAV) di Ercolano (Na), l'Unione Culturale Franco Antonicelli e il Teatro Stabile di Torino, che ospitò numerosi spettacoli dell'autore pugliese (nato nel 1937 a Campi Salentino, in provincia di Lecce, e scomparso a Roma nel 2002), il progetto espositivo si concentra in particolare sulle "stagioni di fuoco" del biennio 1966-1968, seguendone l'itinerario artistico ed umano di quel periodo, tramite gli scatti di Claudio Abate, Gianfranco MantegnaRiccardo Orsini e “Stephan”, sulle scene del celebre Pinocchio e del Don Chisciotte (con Leo De Berardinis), di Faust o Margherita (con Manuela Kustermann), MajakowskijNostra Signora dei TurchiIl Rosa e il Nero (con Lydia Mancinelli e Maria Monti) e Arden of Feversham (con la stessa Mancinelli e Ninetto Davoli), cui si aggiungono le immagini del Faust-Marlowe Burlesque (con Franco Branciaroli) di Lorenzo Salveti e Aldo Trionfo, pièce prodotta dal TST, che debuttò al Mestastasio di Prato il 22 marzo 1976, nonché – in ultimo ma non da meno – la sorprendente proiezione di un documentario-conversazione di Chiara Crupi (da un'idea di Susanna Fadini).

 

To be, or not to be? Nessun problema amletico. Giù il sipario; bravo, bis!

 

 

Ecco emergere e rifulgere dal buio dello sfondo, tra le quinte, dall'allampanato bagliore dei bulbi oculari, le abissali pupille, il volto della maschera, della persona, del personaggio, dell'anima immortale...

 

(c.s./e.s.l.)

 

 

 

"Bene, bis"

A 85 anni dalla nascita

e a 20 dalla scomparsa

Mostra fotografica

dedicata a Carmelo Bene

a cura di Mario Serenellini

(Association Le Plateau de la Méduse)

in collaborazione con Unione Culturale Franco Antonicelli

Teatro Stabile di Torino

e MAV - Museo Archeologico Virtuale - di Ercolano

 

Dal 21 marzo all'8 aprile 2022

 

Presentazione e inaugurazione

lunedì 21 marzo, ore 18,30

 

Finissage

venerdì 8 aprile, ore 18,30

 

 

foto © aut./PHOS© PHOS  © PHOS

PHOS

Centro Fotografia Torino

Centro Polifunzionale per la Fotografia

e le Arti Visive

diretto da Enzo Obiso

Via Vico, 1 – Torino

 

Orario: dal martedì al venerdì

dalle 15,00 alle 19,30

 

Info: 011-7604867 

phos@phosfotografia.com

www.phosfotografia.com

www.phosfotografia.com/sede

www.phosfotografia.com/bene-bis

 

www.unioneculturalefrancoantonicelli.org

www.unioneculturalefrancoantonicelli.org/bene-bis

 

www.teatrostabiletorino.it

 

 

Le immagini a corredo dell'articolo:

Carmelo Bene (Campi Salentina (Le), 1º settembre 1937 – Roma, 16 marzo 2002)

in scena, nell'"Amleto" televisivo (1974) e nel "Pinocchio" (1966) al Teatro Stabile di Torino

e un primissimo piano sullo sguardo

foto © aut. / Rai / TST - Teatro Stabile Torino / Unione Culturale F. Antonicelli - p.g.c.

PHOS - Centro Fotografia Torino

iconomontaggio èlater

(con rispettivi crediti, nell'osservanza dell'utilizzo appropriato / fair use

per finalità essenziali di cronaca, informazione, divulgazione e critica

ai sensi dell'art. 70 della legge n. 633 del 22 aprile 1941 e succ. modd. e intt.

e del dlgs. 9/4/2003 n. 68)

(cfr. anche didascalie interne alle illustrazioni)

 

sopra, a destra, scorcio dell'atrio della sede del Centro Phos

in via Vico a Torino

 

© aut. / PHOS - Centro Fotografia Torino - Centro Polifunzionale per la Fotografia e le Arti Visive

 

 

 

link al precedente articolo Rimembriamo tuttora?

relativo alla mostra Mauro Giacomelli e Giacomo Leopardi, Poetare per immagini
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo In sottovuoto spaziotemporale
relativo alla mostra personale di Fabio Oggero
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Sulle montagne disincanate
relativo alla mostra personale di Giada Maccioni
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Ordire parole di pietra intessute con fili di luce
relativo alla mostra collettiva Orditure
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Riflessioni in un'ottica d'argento
relativo alla mostra antologica personale di Mario Cresci
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
link all'articolo Un'invisibile evidenza
relativo alla mostra retrospettiva su Luigi Ghirri
presso il Centro PHOS di Torino : 
 
 
 
 
© 2022 CIVICO20NEWS - riproduzione riservata

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 03/04/2022