Pianeta Toro Il pari di Bologna scrive l'ultimo atto del Campionato
Mihajlovic e Longo: ieri, oggi ...... e domani?

Simone Zaza risponde al provvisorio vantaggio felsineo

Con il gol di Zaza al 21° della ripresa il Toro pareggia a Bologna e saluta un Campionato strano, sofferto e inaspettato dopo le prime giornate (due) che avevano illuso il popolo granata.

La cronaca racconta peraltro del vantaggio felsineo al 18° della prima frazione di gioco per opera del rossoblu Svanberg.

Finisce così la kermesse con il risultato che accontenta tutti, il miglior commiato fra due squadre che non avevano più nulla da chiedere avendo raggiunto, in particolare il Toro, la certezza di restare in A.

Ora, com’è naturale, comincerà il valzer delle panchine, dei  nuovi arrivi e partenze in vista della nuova edizione che sarà ugualmente affascinante e colma di quei colpi di scena che fanno del calcio il gioco più bello del mondo, Var o non Var.

In casa granata, che pare saldamente in mano al Patron Urbano Cairo che rifiuta, a tutt’oggi, cordate industriali pronte a rilevare la Società, è cambiata la Direzione sportiva e, probabilmente, ci sarà un cambiamento anche sulla panchina che, in ogni caso e con i mezzi di cui disponeva, Moreno Longo ha onorato con professionalità ed amore per i colori sociali.

Ma è presto per fare quelle previsioni che vengono poi regolarmente smentite e servono solo a riempire le pagine dei giornali sportivi su cui gli autori, legittimamente, svolgono il loro lavoro.

Il Toro merita il meglio che si possa costruire intorno ad una intramontabile storia costruita dagli “Invicibili” che persero la vita nel tragico incidente aereo di Superga.

Ed i tifosi ugualmente devono poter contare sul massimo impegno degli atleti e di tutti coloro che operano nell’organico societario, Presidente in primis.

Le scelte sono importanti, ma anche opinioni e sentimenti del popolo granata non vanno trascurati o, addirittura, ignorati.

(immagini Torino FC)

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 03/08/2020