Pianeta Toro I Granata sfiorano la vittoria al Bentegodi di Verona

Vantaggio torinista e pareggio quasi immediato degli scaligeri

Il Toro scende in campo al Bentegodi con le carte in regola per portare a casa i tre punti. Ma è il Verona a farsi pericoloso per primo; al 7°, infatti, Zaccagni mette la palla sulla testa di Salcedo ma “Saracinesca” Sirigu gli dice di no. Il portierone granata mette tutti in apprensione ricadendo malamente sul ginocchio dopo un’uscita; l’intervento dei massaggiatori risolve il contrattempo e Sirigu riprende la sua posizione.

Ancor più vicino a gol vanno i granata con Ansaldi che al 23° calcia verso la porta avversaria dopo una respinta approssimativa di Pandur ma il Verona si salva sulla linea con Ilic impedendo il vantaggio esterno. Nulla di particolare tranne l’ammonizione a Nkoulou al 34°: già diffidato, salterà l’infrasettimanale di mercoledì 12 contro il Milan all’Olimpico Grande Torino.

Passano cinque minuti e Sirigu si oppone a Zaccagni e poco dopo Lazovic conclude sull’esterno della rete. Siamo al 41° e non succede più nulla fino al duplice fischio dell’arbitro Massa che sancisce il termine della prima frazione di gioco.

La ripresa rinnova il duello Zaccagni – Sirigu: quest’ultimo respinge di piede la conclusione dello scaligero. Ancora Salcedo per una conclusione che non va lontano dal sette della porta granata. Davide Nicola, opportunamente, sostituisce Nkoulou per evitare il rischio della seconda ammonizione e la conseguente espulsione che lascerebbe il Toro in inferiorità numerica nel momento più delicato dell’incontro.

Il Mister Nicola rinfresca i ranghi buttando nella mischia Lyanco, per l’appunto, Luki? e Baselli. Nell’immediato prosiego, il “Gallo” Belotti impegna severamente Pandur. Dall’altra parte Lasagna, subentrato a Salcedo, mette alla prova  Sirigu che dimostra di essersi prontamente ristabilito.

Si prosegue: Zaza va dentro per il “Gallo” e Bonazzoli per Sanabria. Ed è proprio Bonazzoli ad impegnare severamente l’estremo difensore scaligero precedendo il gol granata messo a segno da Vojvoda su assist di Ansaldi. Tre minuti e c’è il pareggio del Verona messo a segno da Di Marco subentrato a Ceccherini al 71°.

Finisce così: il Toro porta a casa un risultato utile che poteva essere ancor più sostanzioso, ma comunque positivo. Mercoledì 12, come abbiamo accennato, si giocherà Toro – Milan; poi la trasferta sabato 15 contro lo Spezia, il recupero interno con la Lazio martedì18 ed infine domenica 23 con il Benevento.

A quel punto i giochi si saranno completati: la classifica dei granata è confortante, ma non bisogna abbassare la guardia perché in questo momento ogni mossa falsa potrebbe avere risvolti estremamente negativi.

A Mister Davide Nicola, comunque, il sostegno del Vecchio Cuore Granata che con lui è tornato a palpitare da Vecchio Cuore Granata.

Stampa solo il testo dell'articolo Stampa l'articolo con le immagini

Articolo pubblicato il 10/05/2021